Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Entrate tributarie gennaio-luglio 2018, Mef: 'Giochi a +6,3 %'

  • Scritto da Redazione

Secondo il report del Mef sulle entrate tributarie del periodo gennaio-luglio 2018 quelle dai giochi crescono del +6,3 percento rispetto al 2017.

 

Nuovo aggiornamento delle entrate tributarie erariali accertate. Secondo il report per il periodo gennaio-luglio 2018 pubblicato dal dipartimento delle Finanze del Mef, quelle relative ai giochi ammontano a 8.486 milioni di euro con una variazione positiva di 501 milioni di euro (+6,3 percento), rispetto allo stesso periodo del 2017.

In particolare, hanno influito positivamente sull’andamento del comparto le entrate del gioco del lotto (+244 milioni di euro, +5,9 percento) che, dal mese di febbraio, comprendono anche le entrate del nuovo gioco numerico a quota fissa denominato “MillionDay”, e il gettito dell’imposta sugli apparecchi e congegni di gioco, il cui risultato è da ricondurre all’aumento dell’aliquota del prelievo unico erariale stabilito dal D.L. 50/2017 (+141 milioni di euro, +4,2 percento).


Nei primi sette mesi del 2018, nel complesso le entrate tributarie erariali accertate
in base al criterio della competenza giuridica ammontano a 249.017 milioni di euro, segnando un incremento di 1.561 milioni di euro rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso (+0,6 percento). Crescono sia le imposte dirette (+0,2 percento), sia quelle indirette (+1,1 percento).

 

 

Share