Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Lotta a Gap e gioco illegale: Adm e polizia fanno il punto a Potenza

  • Scritto da Redazione

Contrasto al Gap e al gioco illegale al centro di un seminario a Potenza con la partecipazione di rappresentanti delle forze dell'ordine, procure e Agenzia delle dogane e dei monopoli.


"Una preziosa iniziativa, che consolida la sinergia interstatuale tra gli organi rappresentati, nell’ottica di una sempre maggiore aderenza al territorio e alle esigenze dei cittadini".

Così il generale Rosario Castello, Comandante della Legione Carabinieri “Basilicata” ha aperto il seminario sugli apparecchi da intrattenimento tenutosi nei giorni scorsi a Potenza, finalizzato a evidenziarne i molteplici aspetti di interesse, che implicano puntuali riflessioni non solo di carattere tecnico e giuridico ma anche di natura economica e sociale, "in considerazione delle rilevanti frodi messe in atto dalla criminalità organizzata e delle possibili forme di patologia e coinvolgimento dei minori", si legge in una nota pubblicata dai Monopoli di Stato.


L’iniziativa è giunta a seguito di un recente incontro sul tema, tenutosi presso il Palazzo di Governo della città, che, alla presenza del Prefetto di Potenza, ha coinvolto le Procure della Repubblica di Potenza e Lagonegro, la Direzione interregionale dell’Agenzia dogane e monopoli e i vertici provinciali della Polizia di Stato, della Guardia di finanza e dell’Arma dei Carabinieri, quali organi che, in chiave preventiva e repressiva, sono chiamati a svolgere attività di loro competenza.
 
Durante le due giornate di approfondimento, destinate a una numerosa platea costituita da appartenenti alla Questura e ai Comandi provinciali della Guardia di finanza e dei Carabinieri di Potenza, si sono susseguiti gli interventi di qualificati relatori, tra i quali il dirigente dell’Ufficio delle dogane di Potenza, i funzionari della Direzione interregionale Adm e i magistrati in rappresentanza dei due predetti organi giudiziari.
 
"Sono stati approfonditi gli aspetti che disciplinano la materia, anche attraverso esempi pratici e condotte fraudolente, utili ad alimentare maggiore conoscenza e preparazione soprattutto in capo agli operatori delle forze di polizia per le attività di controllo da svolgere anche congiuntamente al personale dell’Agenzia, tese a prevenire e reprimere le forme di gioco illegale e la raccolta abusiva di scommesse in assenza di licenza, predisponendo conseguentemente le misure previste dalla legge
in caso di violazioni sia di carattere amministrativo che penale", conclude la nota.
 
Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.