Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Campania, Fit: 'Tabaccherie, no a misurazione temperatura se entra una persona per volta'

  • Scritto da Redazione

La Regione Campania accoglie le osservazioni della Federazione italiana tabaccai e consente deroga all'obbligo di misurazione della temperatura per i piccoli esercizi, se entra una persona per volta.

Ha suscitato polemiche e rimostranze la nuova ordinanza sul contenimento del Covid-19 firmata in Campania dal governatore Vincenzo De Luca, che ha disposto l'obbligo “agli esercenti di servizi pubblici o aperti al pubblico di effettuare la misurazione della temperatura corporea all’ingresso dei locali e di assicurare dispenser di gel e/o soluzioni igienizzanti, subordinando l’accesso degli utenti alla previa igienizzazione delle mani e al riscontro di temperatura inferiore a 37,5 gradi C°”.

Fino al 4 ottobre, al momento.

Una misura che, ovviamente, comprende anche le sale gioco e le tabaccherie, contestata anche dalla Federazione italiana tabaccai, che ha prontamente manifestato alla Regione le sue perplessità riguardo alcuni obblighi e responsabilità per i titolari di esercizi commerciali previsti dal provvedimento.
 
“Alcune nostre osservazioni – si legge in una nota della Fit - sono state accolte e con riferimento al chiarimento 33/2020 e alla nuova ordinanza 73/2020 che modifica parzialmente il punto 1.3 della n.72/2020 si stabilisce che 'Con riferimento agli esercizi commerciali di piccola quadratura, ove la misurazione della temperatura non sia possibile per la conformazione della postazione degli operatori (ad esempio, ambienti blindati) e/o perché vi operi un solo addetto, l’obbligo della misurazione della temperatura può essere derogato a condizione che l’accesso dell’utenza ai locali commerciali sia limitata ad una singola presenza per volta'.
Ricordiamo che tali disposizioni resteranno in vigore fino al 4 ottobre e vi informeremo tempestivamente qualora ci dovessero essere ulteriori provvedimenti”, conclude la Fit.
 
Share