Logo

Emi Rebus: 'Gioco, il 12 gennaio sit-in delle donne a Montecitorio'

Si terrà il 12 gennaio, in piazza Montecitorio a Roma, la manifestazione 'al femminile' promossa da Emi Rebus per chiedere al Governo di tutelare il gioco pubblico.


"L'unico messaggio che vorrei arrivasse al comparto è quello di far partecipare tutte le donne, mamme, mogli, figlie, tutte coloro che da questo settore traggono il loro sostentamento, sperando di ottenere un risultato".

Queste sono le parole con cui Antonia Campanella, presidente associazione Emi Rebus, racconta a GiocoNews.it lo spirito della una manifestazione "in rosa" in difesa del gioco pubblico in programma il 12 gennaio, nel primo pomeriggio, in piazza Montecitorio a Roma.

Un'iniziativa, annunciata poco prima di Natale, che ha lo scopo di attirare l'attenzione della politica sull'altra metà del comparto - che, per tradizione, viene pensato e spesso dipinto erroneamente come esclusivo appannaggio degli uomini - sempre più penalizzato, non solo da nuove tasse (o con l'ennesimo aumento del Preu su slot e Vlt appena entrato in vigore) ma anche dai provvedimenti governativi per il contenimento del Covid, che nel 2020 l'hanno visto fermo al palo per oltre 4 mesi, e con il pericolo che anche i primi mesi del 2021 si pongano sulla stessa scia.

"Le adesioni le stiamo raccogliendo giorno per giorno e speriamo in un dialogo con questo Governo", rimarca Campanella.
Con l'obiettivo di scongiurare il colpo di grazia definitivo per il comparto che, lo ricordiamo, dà lavoro legalmente a circa 150mila persone.
 
© Copyright 2017 GiocoNews.it powered by GNMedia s.r.l. P.iva 01419700552. Tutti i diritti riservati.