Logo

Gennaio-luglio, Mef: 'Entrate gioco +20% grazie al Lotto, Preu a - 60%'

Il rapporto del Mef sulle entrate di gennaio-luglio evidenzia la crescita di quelle del Lotto e il crollo del Preu, in media il gioco è a +20,2% rispetto al 2020. 

Le entrate tributarie e contributive nel periodo gennaio-luglio 2021 mostrano nel complesso una crescita di 32.389 milioni di euro (8,8 percento) rispetto all’analogo periodo dell’anno precedente.

Le entrate di lotto, lotterie e altre attività di gioco invece ammontano a 5.936 milioni di euro registrando un aumento pari a 998 milioni di euro (+20,2 percento) per l’incremento del gioco del Lotto (+1.827 milioni di euro, +60,2 percento) e con la sola componente del Preu che risulta in diminuzione di 963 milioni di euro (-60,8 percento).

Questi alcuni dei dati al centro dell'edizione di luglio 2021 del Rapporto mensile sull'andamento delle entrate tributarie e contributive, redatto dal Dipartimento delle finanze e dal Dipartimento della Ragioneria generale dello Stato.

Sempre restando in tema di gioco, nel capitolo “poste correttive” le vincite registrano una crescita significativa (+1.643 milioni di euro, +64,5 percento) collegata all’aumento delle entrate del gioco del Lotto.

 

IL PANORAMA GENERALE – Secondo quanto evidenzia il rapporto, la dinamica osservata è la risultante della variazione positiva delle entrate tributarie (+24.204 milioni di euro, +10,0 percento) e della crescita, in termini di cassa, delle entrate contributive (+8.185 milioni di euro, +6,4 percento).
Le entrate tributarie. Le entrate tributarie nei primi sette mesi del 2021 evidenziano una crescita pari a +24.204 milioni di euro (+10,0 percento) rispetto allo stesso periodo del 2020. Si deve considerare che il confronto tra il risultato dei primi sette mesi del 2021 e quello del corrispondente periodo dell’anno precedente presenta elementi di disomogeneità che riflettono gli effetti delle misure adottate dal Governo per fronteggiare l’emergenza sanitaria nelle quali rientrano sospensioni, riduzioni o recupero dei versamenti per diverse tipologie d’imposta. Rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, il gettito delle imposte contabilizzate al bilancio dello Stato registra una crescita sostenuta (+26.497 milioni di euro, +11,5 percento), mentre risultano in flessione gli incassi da attività di accertamento e controllo (-551 milioni di euro, -11,4 percento). Il gettito relativo alle entrate degli enti territoriali mostra una variazione positiva (+1.747 milioni di euro, +6,8 percento). Le poste correttive - che riducono le entrate del bilancio dello Stato - risultano in aumento di 3.489 milioni di euro rispetto allo stesso periodo del 2020 (18,4 percento).
 
© Copyright 2017 GiocoNews.it powered by GNMedia s.r.l. P.iva 01419700552. Tutti i diritti riservati.