Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Razzante (Aira): 'Gioco legale non è produttivo di riciclaggio'

  • Scritto da Ca

L'intervento di Ranieri Razzante, presidente Aira – Associazione Italiana Responsabili Antiriciclaggio nell'evento di Codere Italia sul gioco legale. 

 

 

 

"Il Testo Unico sul gioco è ormai un’urgenza e non più solo una necessità”. Lo dichiara Ranieri Razzante, presidente Aira – Associazione Italiana Responsabili Antiriciclaggio e docente di “Intermediazione finanziaria e Legislazione antiriciclaggio” all’Università di Bologna, nel corso dell’evento “In nome della legalità”, ideato e promosso da Codere Italia, multinazionale di riferimento nel settore del gioco legale.

Il tema di cui si occupa Razzante è cruciale per il settore: "Sotto il profilo dell'antiriciclaggio, siamo avanti rispetto agli altri paesi europei: finiamola di considerare il settore come produttivo di riciclaggio, perché ha degli standard tecnici di rispetto della normativa di cui al dlgs 231/2007 elevatissimi; lo testimoniano il numero di Sos alla Uif-Unità di Informazione Finanziaria per l'Italia da parte delle imprese di gaming. Scandalosa rimane la chiusura di conti correnti ad agenzie e imprese di settore, in applicazione - palesemente errata - di regole previste nella norma di prevenzione del riciclaggio. L'adeguata verifica non può portare a chiusure arbitrarie di rapporti con le banche: ciò è frutto di pregiudizi diffusi da una certa stampa e da alcune forze politiche, che dovrebbero meglio approfondire i dati, che sono comunque preoccupanti per le infiltrazioni mafiose ma nel gioco illecito, meno in quello legale”, conclude Razzante.

 

Share