Logo

Romania: sì a codice comunicazione responsabile su gioco

Il regolatore del mercato romeno del gaming - Oficiului Național pentru Jocuri de Noroc - pubblica il codice della comunicazione responsabile.

Un codice etico per definire “un quadro normativo teso a garantire una comunicazione commerciale responsabile nel gioco d'azzardo, legata alla necessità di protezione dei minori e di altre persone vulnerabili dall'essere esposte a messaggi che promuovono il gioco d'azzardo”. E' l'ultima novità promossa dal regolatore romeno del gaming: l'Oficiului Național pentru Jocuri de Noroc, meglio conosciuto come National Gambling Office, che ha appena pubblicato il codice delle comunicazioni del gioco, rivolto agli organizzatori di giochi d'azzardo, e a tutti coloro i quali risultano coinvolti in questa industria, chiamandoli a “mostrare un atteggiamento costruttivo nei confronti dell'approccio del regolatore”. Un passaggio importante per il mercato del gaming locale, che era stato anticipato dal presidente dell'organismo di regolazione, Dan Iliovici, in occasione del suo intervento alla Tavola Rotonda tra regolatori organizzata da GiocoNews.it all'EiG di Berlino.

COME E' COMPOSTO IL CODICE – Il codice fornisce un insieme di “regole e norme di autoregolamentazione relative alla comunicazione commerciale nel gioco d'azzardo, sulla base delle quali gli organizzatori di giochi adatteranno le loro pratiche in modo tale da assicurare che siano conformi ai criteri stabiliti in queste regole di condotta”.
Le regole sulla comunicazione commerciale sono basate sulla Raccomandazione dell'Unione Europea del 14 luglio 2014 sui “principi per la tutela dei consumatori e dei giocatori di servizi di gioco d'azzardo online e per la prevenzione dei minori dal gioco d'azzardo online” e prendono in considerazione le regole comprese nel Codice di condotta nella comunicazione commerciale adottato dal Romanian Advertising Council in data di agosto 2016. La serie di regole è stata inoltre sviluppata dai principi stabiliti nella Emergency Government Ordinance n. 77/2009 sull'organizzazione e il funzionamento dei giochi d'azzardo. Ai sensi di questo insieme di regole, “comunicazione significa qualsiasi messaggio, pubblicità, informazione, attraverso la quale vengono comunicati i seguenti, senza essere limitati a questa lista: l'esistenza di giochi d'azzardo, il modo in cui vengono giocati, le possibilità di successo , il luogo in cui viene svolto questo tipo di attività, o gli indirizzi virtuali a cui è possibile accedere, il modo per accedervi o per parteciparvi”.
 
PRINCIPI BASE - La comunicazione commerciale nel gioco d'azzardo deve essere legale, rispettabile, onesta e reale; assicurare la protezione dei minori e di altre persone vulnerabili; rivolgersi a un pubblico adulto, in modo responsabile e adeguato; rispettare i principi di una concorrenza leale. La comunicazione commerciale nel gioco d'azzardo non deve mancare di etica; violare gli standard generali di decenza e buon senso; mettere in discussione l'integrità e la dignità umana.
Collocamento responsabile: La comunicazione è rivolta solo a persone di età superiore ai 18 anni. Le comunicazioni effettuate sui canali di proprietà degli organizzatori di gioco d'azzardo, come le pagine Internet dei siti web dei marchi, contenuti scaricabili, direct mailing, eventi personali, ecc. devono essere fatti in modo tale da indicare, senza alcun dubbio, che sono rivolti solo a persone che hanno più di 18 anni. Le comunicazioni realizzate attraverso i media che non appartengono agli organizzatori di gioco d'azzardo, indipendentemente dal canale utilizzato, verranno effettuate posizionandosi - attraverso la diligenza degli organizzatori - nelle aree, pagine, reali o virtuali, durante intervalli orari per i quali, nel caso di quel particolare canale di comunicazione, è possibile fornire rassicurazioni sul fatto che almeno il 90 percento del pubblico abbia più di 18 anni o che il canale sia destinato esclusivamente a questa fascia di età. Per le comunicazioni inserite nei media digitali, attraverso la diligenza degli organizzatori di gioco d'azzardo, deve essere attuato un affidabile sistema di verifica dell'età; questo sistema apparirà sulla pagina iniziale dei siti web dei marchi (operatori/organizzatori) o dei loro partner (affiliati), indipendentemente dalla forma di accordo della loro partnership. Il contenuto e gli annunci gratuiti che possono essere scaricati devono avere incluse una serie di istruzioni per coloro che utilizzano tali materiali, stabilendo il fatto che non sono autorizzati a distribuire tali materiali a minori di 18 anni. Le comunicazioni collocate sui media scritti indipendentemente dalla forma o dalla presentazione, non saranno incorporate in formati che riguardano minori o in pagine indirizzate a minori. La comunicazione non sarà effettuata nei locali o in prossimità di insediamenti culturali, sanitari, artistici, sociali, religiosi e di altro tipo. La comunicazione, in qualsiasi forma stampata, non viene distribuita/mostrata in eventi indirizzati a minori o ai quali è consentita la partecipazione di minori.
 
CONTENUTO RESPONSABILE - Il messaggio riguardante il gioco d'azzardo responsabile, ad esempio sotto forma di una pagina web che contiene informazioni per il giocatore, deve essere incluso nel materiale promozionale, compresi gli annunci su media stampati, materiale di marketing, media digitali, come i siti web degli organizzatori, eventi promozionali o sponsorizzati. Questo messaggio includerà il modo in cui le informazioni relative al concetto di gioco d'azzardo responsabile (indirizzo/posizione/punto di informazione) possono essere ottenute. La comunicazione commerciale nel gioco d'azzardo deve incoraggiare il gioco d'azzardo responsabile. Esempio: "Il gioco d'azzardo è un'attività da tempo libero. Stai attento a mantenere il controllo". La comunicazione deve essere chiara, non deve essere basata su termini vaghi che potrebbero indurre in errore o ingannare i giocatori. La comunicazione non deve contenere atti o omissioni ingannevoli. La comunicazione non deve incoraggiare o guidare a praticare il gioco d'azzardo in un modo che conduce a un comportamento ossessivo indicando, ad esempio, che giocando ogni giorno/settimana le possibilità di vincere aumentano (o potrebbero aumentare), incluse le probabilità di vincere un jackpot. Esempio: “Hai vinto, continua a giocare! Hai perso, continua a giocare! ". La comunicazione deve evitare qualsiasi associazione o allusione a bevande che contengano alcol. La comunicazione deve rispettare la decisione di ogni persona di non astenersi dal giovare e non deve ritrarre in modo negativo la ripetizione del gioco o del gioco moderato.
 
PROTEZIONE DEI MINORI - Il contenuto di pubblicità e materiali di marketing che promuovono il gioco d'azzardo deve essere concepito in modo tale da non attirare i giovani sotto i 18 anni; ad esempio, non deve contenere elementi che raffigurano bambini, oggetti, immagini, impressioni, simboli, musica, personaggi - reali o fittizi – dei cartoni animati, celebrità come campioni dello sport, che potrebbero rappresentare un'attrazione per le persone sotto i 18 anni. La pubblicità non deve pregiudicare l'autorità dei genitori o dei tutori legali. Esempio: "Sei maturo/grande abbastanza per fare ciò che vuoi". Il gioco d'azzardo non deve essere promosso in modo da suggerire un legame tra la pratica di un gioco d'azzardo e la dimostrazione di maturità o come un rito di passaggio alla maturità. Esempio: "Solo gli adulti prendono parte al gioco d'azzardo". La comunicazione non deve essere fatta attraverso personaggi famosi come modelli famosi, attori, atleti - usando la loro presenza o immagine. Nessun simbolo di alcun tipo di organizzatore di gioco d'azzardo, che faccia parte dell'identità del marchio, come logo, marchio o nome, deve essere associato ad articoli di abbigliamento, giocattoli, giochi o attrezzature da gioco o qualsiasi altro oggetto che è o potrebbe essere indirizzato a minori di 18 anni. La comunicazione non deve sfruttare le sensibilità, le aspirazioni, la credulità, la mancanza di esperienza o la mancanza di conoscenza dei minori e non deve associare il gioco d'azzardo con le attività e la cultura specifiche di questa fascia d'età.
 
SALUTE E ISTRUZIONE - La comunicazione deve contenere almeno un avvertimento che trasmetta l'idea della responsabilità sociale, nel senso che praticare i giochi d'azzardo è una forma di intrattenimento, associata all'idea di spendere una quantità di denaro. La comunicazione non deve influire sulla volontà dei giocatori di smettere di giocare, impostando qualsiasi tipo di ostacolo a ciò, durata del gioco o importo minimo di denaro scommesso/giocato, ecc. La comunicazione non deve suggerire che il gioco d'azzardo potrebbe essere una soluzione a problemi finanziari, un modo per guadagnare denaro, una forma di arricchimento o una forma di investimento finanziario. La comunicazione non deve indurre l'idea che perdite eccessive nel gioco d'azzardo non abbiano conseguenze negative. La comunicazione non deve fornire informazioni fuorvianti riguardo alle possibilità di vincita e/o determinare che i giocatori credano che, se ripeteranno la partita, le loro probabilità di vincita aumenteranno. La comunicazione non deve suggerire che le abilità o l'esperienza del giocatore eliminino (o diminuiscano) il fattore casuale (random) da cui dipende la vincita. La comunicazione non deve suggerire la necessità di perseverare nel gioco d'azzardo o il disprezzo dell'idea di astinenza dal gioco. La comunicazione non deve presentare messaggi in cui il lavoro o lo studio sono svalutati o in cui il gioco d'azzardo è presentato come un'alternativa più attraente. La comunicazione non deve suggerire tolleranza per la pratica del gioco d'azzardo al lavoro. La comunicazione non deve suggerire che il gioco d'azzardo potrebbe migliorare le abilità personali o il riconoscimento sociale. La comunicazione non deve avere un contenuto sessuale o giochi di seduzione e non deve associare l'idea del gioco d'azzardo all'idea di successo sessuale o di maggiore attrazione fisica. La comunicazione non deve promuovere attività con comportamento antisociale.
 
RESPONSABILITÀ - Questo codice etico è "inteso come un insieme di norme a cui tutti coloro coinvolti nel gioco d'azzardo aderiscono liberamente, consapevoli che promuovere i valori morali è una componente della responsabilità sociale e, allo stesso tempo, assicura una percezione positiva della società, con effetti benefici anche sulla loro attività economica. Le regole in questo documento sono complementari alle norme stabilite a livello nazionale nel campo della comunicazione commerciale, nonché in relazione alle disposizioni del Codice di regolamentazione per i contenuti audiovisivi sviluppato dal Consiglio nazionale dell'audiovisivo. Qualsiasi persona può informare l'Ong, presso il Dipartimento per le Pubbliche Relazioni, in uno dei modi previsti sul sito web dell'Ong, se nota che una comunicazione si discosta da questo insieme di regole.
Questo insieme di regole riguardanti la comunicazione commerciale responsabile nel gioco d'azzardo è un documento soggetto allo sviluppo e all'adattamento permanente all'evoluzione del gioco d'azzardo, di nuovi metodi e canali di comunicazione. A questo proposito l'Ong è aperto a qualsiasi proposta di miglioramento e suggerimento, sia dall'industria del gioco d'azzardo, da giocatori, da altre istituzioni, così come dal pubblico, dai rappresentanti dei mass-media, del'Ong o altre organizzazioni interessate a comunicazione responsabile nel gioco d'azzardo.
© Copyright 2017 GiocoNews.it powered by GNMedia s.r.l. P.iva 01419700552. Tutti i diritti riservati.

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.