Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Stretta del Parlamento europeo contro il riciclaggio di denaro

  • Scritto da Redazione

I deputati del Parlamento europeo approvano nuove misure contro il riciclaggio di denaro e per rafforzare i controlli sui flussi di cassa.

 

Nella seduta di oggi, mercoledì 12 settembre, i deputati del Parlamento europeo hanno approvato nuove misure per combattere il finanziamento del terrorismo, il riciclaggio di denaro e rafforzare i controlli sui flussi di cassa.

Le due leggi, approvate in via definitiva, renderanno più difficile per terroristi e criminali il finanziamento delle loro attività, e colmano le lacune delle norme vigenti in materia di riciclaggio di denaro, rendendo più agevole per le autorità individuare e bloccare i flussi finanziari sospetti.

Le nuove norme sul riciclaggio di denaro prevedono: definizioni a livello Ue dei reati, sanzioni armonizzate a livello Ue, come un minimo di quattro anni di reclusione nel caso sia comminata la pena massima, e nuove sanzioni aggiuntive, come il divieto per coloro che sono stati condannati per riciclaggio di denaro di candidarsi a cariche pubbliche, occupare una posizione di impiego pubblico e accedere ai finanziamenti pubblici.
La risoluzione sulla penalizzazione del riciclaggio di denaro è stata approvata con 634 voti favorevoli, 46 contrari e 24 astensioni.
 
 
Le nuove norme sui flussi di cassa prevedono: l’estensione della definizione di denaro contante a oro e carte elettroniche prepagate anonime, la possibilità per le autorità nazionali di registrare informazioni sui movimenti di denaro anche al di sotto della soglia attuale di 10.000 euro e sequestrare temporaneamente il denaro contante qualora sospettino un'attività criminale.
La risoluzione sui flussi di cassa è stata approvata con 625 voti favorevoli, 39 contrari e 34 astensioni.
 
 
Il relatore italiano sul riciclaggio Ignazio Corrao (Efdd) ha dichiarato: "Le nuove norme sulla criminalizzazione del riciclaggio di denaro colpiscono i criminali dove fa più male: il denaro. Le norme impediscono ai criminali di finanziare le loro attività - legali o illegali - con i proventi di azioni illecite. Il riciclaggio di denaro è un reato pericoloso e le sue conseguenze dannose sono spesso sottovalutate. Questa direttiva aggiunge un nuovo importante strumento di lotta contro questo reato".
 
 
Il co-relatore sui flussi di cassa, lo spagnolo Juan Fernando López Aguilar (S&D), ha aggiunto: "Per combattere adeguatamente la frode economica, il riciclaggio di denaro e il finanziamento del terrorismo, l'Ue deve rafforzare i controlli sul denaro contante che entra o esce dal suo territorio. Abbiamo incorporato le migliori pratiche a livello internazionale alle nuove norme e abbiamo risolto alcune carenze e lacune dell'attuale quadro giuridico".
 
 
La co-relatrice sui flussi di cassa Mady Delvaux (S&D, Lussemburgo) ha concluso: "Il denaro contante è difficile da rintracciare e facile da trasferire, perciò i criminali lo usano spesso. Con questo regolamento stiamo rafforzando gli strumenti per combattere il riciclaggio di denaro e il finanziamento del terrorismo attraverso uno scambio di informazioni migliore e più rapido tra le autorità, oltre ad adottare una definizione più completa di denaro contante".
 
 
LE PROSSIME TAPPE - Le nuove misure sono frutto di un accordo fra i negoziatori del Parlamento e del Consiglio, ma richiedono ancora l'approvazione formale dei ministri Ue. Gli Stati membri disporranno poi di 24 mesi dalla data di entrata in vigore della direttiva sulla penalizzazione del riciclaggio di denaro per applicare le nuove norme. Le norme sui controlli dei flussi di cassa si applicheranno 30 mesi dopo l'entrata in vigore del regolamento.
 
Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.