Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Quota 'sballata' sul bookmaker, interviene il regolatore e salda

  • Scritto da Vincenzo Giacometti

Una quota sbagliata genera vincita troppo ricca, il regolatore impone il saldo al giocatore: accade in New Jersey.

Il regolatore del gioco dello Stato del New Jersey si è assunto la responsabilità di un problema tecnico sulla rete nazionale delle  scommesse sportive che poteva costare al bookmaker FanDuel il versamento di una vincita non reale dal valore di ben 82.000 dollari.

 

Secondo quanto riportato dall'agenzia Reuters, il fatto è accaduto a fine settembre, quando un giocatore estremamente "fortunato" del New Jersey ha puntato 110 dollari su una partita dei Denver Broncos, nello stesso momento in cui un problema tecnico aveva distorto erroneamente il feed di quote live di FanDuel in seguito ad un breve aggiornamento.

La società di gaming, sui due piedi, aveva subito spiegato che non avrebbe pagato l'intera somma di 82.000 dollari perché scaturita da un errore tecnico. Ma la faccenda è piuttosto antipatica da affrontare e, sicuramente, da spiegare ad un giocatore. Ad intervenire in difesa del bookmkaer - e, quindi, del sistema del gioco legale - è stato però il regolatore del New Jersey, che in seguito ad un'indagine, ha invertito la decisione, dicendo che avrebbe effettuato il pagamento completo al giocatore. "Siamo partner degli operatori in senso ampio. Forse è stata colpa nostra se ciò è accaduto", ha spiegao David Rebuck, direttore dell'Autorità di controllo del gaming del New Jersey, a una nutrita folla presente al Global Gaming Expo di Las Vegas, la fiera di riferimento del gaming in America. "Per questa ragione mi assumerò la responsabilità di quello che è accaduto come capo regolatore", ha aggiunto, perché "non sarebbe mai dovuto essere successo. Si è trattato di un brutto incidente per lo stato del New Jersey". E oltre a promettere il risarcimento, il regolatore ha dichiarato che sono stati messi in atto nuovi controlli interni per prevenire problemi futuri simili.
 
LE SCOMMESSE IN USA - Nel sistema a stelle e strisce, lo Stato del New Jersey è un autentico pienionere nella regolamentazione delle scommesse sportive e nella tassazione dopo che la popolarissima decisione della Corte Suprema degli Stati Uniti dello scorso maggio ha spalancato la porta a qualsiasi Stato che voglia legalizzare l'attività. E anche per questo, probabilmente, c'è tutto l'interesse a mantenere integro e sereno il sistema del gioco pubblico locale, ancora agli arbori.
Una volta sollevato il caso di FanDuel (oggi di proprietà dell'operatore irlandese Paddy Power Betfair) le autorità di regolamentazione hanno prima esaminato se potesse esserci una cospirazione criminale o qualche altro tipo di frode volta a ferire la compagnia, ha detto Rebuck. E dopo aver verificato che non c'era niente di tutto questo, ma che si trattava di un semplice errore umano, si è deciso di intervenire a tutela dei consumatori. I regolatori di gioco del New Jersey hanno un controllo significativo sulle scommesse sportive, con un catalogo di eventi sportivi approvati e la capacità di determinare quali scommesse sportive sono autorizzate nello stato. Con un ruolo attivo da parte dello stesso Stato anche sui controlli interni delle società, che possono includere limiti alla quantità di denaro scommesso e quote limitate. Gli operatori hanno anche altri livelli di gestione del rischio, che riguardano anche le persone che inseriscono i dati. I regolatori possono decidere se ci sono "abbastanza persone che fanno il lavoro in modo da non essere stressati e commettere errori", ha detto Rebuck.
Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.