Logo

Marchio Ce non più valido in Regno Unito: novità per l'Amusement

Dal 1° gennaio 2022, il Governo del Regno Unito non riconoscerà più il marchio Ce per l’accesso al mercato britannico: cambiamenti in vista anche per l'intrattenimento.

 

 

A quattro mesi dalla Brexit, arrivano i primi cambiamenti che impattano sulla libera circolazione di merci tra Europa e Regno Unito. Tra i più significativi sarà quello del mancato riconoscimento del marchio Ce per i prodotti che dovranno essere commercializzati in Gran Bretagna. A partire dal primo gennaio 2022, pertanto, molti dei beni sui quali precedentemente era apposto il marchio Ce dovranno recare definitivamente (e transitoriamente già dal 1 gennaio 2021), il marchio “UKCA” quando immessi sul mercato britannico, che naturalmente include Inghilterra, Galles e Scozia.
L'apposizione di tale marchio testimonierà che il prodotto è conforme a tutti i requisiti legislativi del Regno Unito applicabili e che le procedure di valutazione della conformità sono state completate con successo. La marcatura Ukca viene apposta esclusivamente dal produttore o, qualora espressamente previsto dalla legge, dal suo rappresentante autorizzato. Il simbolo grafico Ukca ha dei requisiti tra i quali: se si riducono o ingrandiscono le dimensioni della marcatura, le lettere che la compongono siano proporzionate; è alto almeno 5mm, a meno che non sia specificata una dimensione minima diversa nella legislazione pertinente; deve essere facilmente visibile e leggibile (dal 1° gennaio 2023 deve essere apposta in modo permanente).
Questa misura, provocata dall'uscita del Regno Unito dall'Unione Europea, andrà ad impattare anche quelle aziende italiane o europee che producono prodotti di intrattenimento o ricambi che vengono commercializzati all'interno del territorio britannico. Per un'ulteriore complicazione per gli addetti ai lavori, relativa alle esportazioni, che si aggiunge all'altra grana legata invece alle importazioni, relativa ai prodotti provenienti dagli Stati Uniti. Per un vero e proprio ritorno delle frontiere.
Per ulteriori informazioni e approfondimenti è stato elaborato un documento specifico dall’Agenzia Ice Italia.


LE PRINCIPALI NOVITA' - Il marchio Ukca (valutazione di conformità Uk) è il nuovo marchio che sarà usato per i beni immessi sul mercato della Gran Bretagna (Inghilterra, Galles e Scozia). La sua apposizione testimonierà che il prodotto è conforme a tutti i requisiti legislativi del Regno Unito applicabili e che le procedure di valutazione della conformità sono state completate con successo. Esso coprirà molti dei beni sui quali precedentemente era apposto il marchio Ce.
Per l’Irlanda del Nord rimane necessaria la marcatura Ce. Le merci armonizzate che recano solo il marchio Ukca non saranno consentite in questo mercato. Invece, per l’importazione di prodotti dal Nord Irlanda alla Gran Bretagna sarà sempre necessario il marchio Ukca. La marcatura Ce deve essere accompagnata dal marchio Un Ni se il prodotto richiede la certificazione di un organismo notificato e se tale organismo è un organismo notificato britannico.
Ad oggi i requisiti tecnici, i processi e gli standard di valutazione, utilizzati per dimostrare la conformità ed ottenere il marchio Ukca sembrano non differire dai loro corrispondenti richiesti per il marchio CE. Lo stock esistente, vale a dire i beni totalmente prodotti entro dicembre 2020, pronti per essere immessi sul mercato e recanti già il marchio ed i dettagli dell’ente certificatore, possono essere venduti in Gran Bretagna con marchio Ce sino a tutto il 2021, anche se il marchio era stato, in precedenza, rilasciato da un ente certificatore Uk notificato Unione Europea.

Ice ukca

MARCHIO UKCA GIA' DAL 2021: PER QUALI BENI? - È necessario utilizzare il nuovo marchio Ukca immediatamente dal 1° gennaio, se si applicano tutte le seguenti condizioni: il prodotto è destinato al mercato della Gran Bretagna; il prodotto è coperto dalla legislazione che richiede il marchio Ukca; il prodotto richiede una valutazione obbligatoria della conformità da parte di terzi; la valutazione della conformità è stata eseguita da un Ente Notificato Ue con sede in Gb e non è stata trasferita ad un Organismo Notificato riconosciuto in Ue prima del 1° gennaio 2021. Questo poiché gli Organismi Notifcati con sede in Regno Unito hanno perso il loro status e, di conseguenza, le certificazioni Ce rilasciate perderanno validità. Tuttavia, ribadiamo che il Regno Unito concede un'esenzione per i prodotti già marcati, certificati e immessi nel mercato Gb (stock esistente) prima del 31 dicembre 2020 - questi potranno continuare a circolare.

 

© Copyright 2017 GiocoNews.it powered by GNMedia s.r.l. P.iva 01419700552. Tutti i diritti riservati.