Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

'In gioco contro l'azzardo', a Follonica il primo incontro sul Gap

  • Scritto da Redazione

Primo appuntamento oggi pomeriggio 25 novembre, ore 17, alla sala Tirreno del Comune di Follonica in provincia di Grosseto, sul gioco patologico d'azzardo.

Oggi pomeriggio, lunedì 25 novembre alle ore 17 nella sala Tirreno del Comune di Follonica (in provincia di Grosseto) si terrà un incontro pubblico con gli esperti di Slotmob, il movimento nato per favorire l’informazione sul gioco d’azzardo, promosso da Comune e organizzato nell’ambito del progetto “In gioco contro l’azzardo”.

“In gioco contro l’azzardo” è un progetto promosso dal Coeso Società della Salute Grosseto in collaborazione con la cooperativa Uscita di Sicurezza e L’altra città, inserito nel “Piano regionale di attività per il contrasto al gioco d’azzardo” approvato dalla Regione Toscana nel 2018.
 
Il progetto coinvolge diverse categorie di cittadini e operatori: dalle amministrazioni locali agli studenti e insegnanti fino alle associazioni di volontariato e i centri di aggregazione giovanile e per anziani; l’intento è quello di raggiungere un pubblico vasto per favorire la conoscenza dei contorni e delle caratteristiche del fenomeno del gioco d’azzardo come parte essenziale per lo sviluppo di efficaci azioni di contrasto ai rischi sociali ad esso connessi.
 
“Questa amministrazione non poteva che partecipare e collaborare alla realizzazione di questo importante progetto – dichiara l’assessore Alessandro Ricciuti – poiché la prevenzione delle ludopatie, nell’interesse dell’intera collettività, rappresenta un obiettivo da perseguire con determinazione.
 
“Purtroppo recenti statistiche – continua l’assessore - evidenziano una forte propensione al gioco d’azzardo nella nostra provincia, collocando Follonica addirittura al primo posto per le somme destinate al gioco d’azzardo nel 2018.
 
“È nostro dovere – conclude Ricciuti - mettere in atto anche quelle strategie di comunicazione e di informazione che possano aumentare la consapevolezza del rischio del gioco d’azzardo e dei suoi effetti disastrosi per i diretti interessati e per le loro famiglie, per gli adulti come purtroppo per i più giovani, verso i quali dobbiamo agire tempestivamente nella prospettiva di un futuro e concreto cambiamento di tendenza”.
 
Follonica ospiterà due eventi: il primo è appunto quello del 25 novembre, un incontro con gli esperti di SlotMob, il movimento nato nel 2013 per favorire l’informazione sul gioco d’azzardo e sensibilizzare sugli impatti negativi dell'azzardo attraverso degli eventi sullo stile dei "Flashmob".
 
All’incontro, moderato dall’assessore Alessandro Ricciuti, interverranno il sindaco Andrea Benini, il portavoce di Slotmob Gabriele Mandolesi, il dottor Fabio Falorni del servizio dipendenze della Asl Toscana Sud Est e Massimiliano Marcucci del Coeso società della Salute.
 
Il secondo incontro è fissato al 17 dicembre al Teatro Leopolda di Follonica con un talk interattivo presentato da Taxi1729 di Torino, un evento che va oltre la tradizionale conferenza, che unisce divulgazione matematica e denuncia sociale in una forma coinvolgente e divertente.

 

 

Share