Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Mancini: ‘Soluzione giudiziale su divieto di pubblicità’

  • Scritto da Ac

L'avvocato Quirino Mancini ritiene che in merito al divieto di pubblicità del gioco occorra una soluzione giudiziale.

St. Julians, Malta - “Quello che emerge ormai da ogni dibattito internazionale che riguarda  il gaming è l’impatto che sta avendo, dentro e fuori l’italia, il divieto di pubblicità introdotto con il decreto Dignità. Non soltanto in termini di business ma anche  a livello regolamentare con il serio rischio, che stiamo già osservando, che altri regolatori possano seguire l’esempio sbagliato del nostro Paese”.

A parlare è il legale Quirino Mancini, esperto di gaming, tre i relatori del Kpmg eSummit di Malta. “Sono sempre più convinto che solo attraverso una soluzione giudiziale si potrà superare questo grande scoglio dell’Adv ban, ritenendo impossibile una soluzione politica a questo tipo di problema”. Secondo Mancini, il divieto di pubblicità propone diversi profili di illegittimità e in questo senso ritiene doveroso impugnare la prima sanzione che verrà comminata in applicazione del divieto di pubblicità.

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.