Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Comincini (Italia viva): 'Legge nazionale per ridisegnare il gioco pubblico'

  • Scritto da Ca

All'evento di Acadi sul gioco pubblico, il senatore Eugenio Comincini (Italia Viva) chiede legge nazionale per ridisegnare il settore, a partire dall'intesa del 2017.

 

Roma - "Ero sindaco (di Cernusco sul Naviglio, fino al 2017, Ndr) e ho sempre chiesto come tutti una normativa nazionale. Servirebbero anche strumenti economici da utilizzare. Non una paghetta o una fetta di una torta, perché i rischi del gioco d’azzardo si manifestano sui territori e la ricaduta più grande è sui comuni e sulle città. Il quantum da redistribuire va discusso con lo Stato e gli operatori. Vanno fissate le regole e data una certezza sia agli operatori che agli Enti locali".

Lo afferma con convinzione il senatore Eugenio Comincini (Italia Viva) nel suo intervento all'evento di presentazione del “Primo rapporto sul gioco pubblico” promosso da Acadi, oggi, 28 novembre, a Roma.

"Non concordo nell'equiparare il gioco alla cultura, ma ha comunque una grande rilevanza sociale anche nella storia del Paese. Serve una legge nazionale per ridisegnare il settore e diamo grande fiducia anche all'accordo per il riordino siglato in Conferenza Stato-Regioni nel 2017. La politica deve fare la sua parte", conclude Comincini.

 

Share