Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Mipaaf, FdI: 'Fare chiarezza su nuovi dirigenti a Unirelab'

  • Scritto da Redazione

Alcuni deputati di Fratelli d'Italia interrogano il Mipaaf sull'arrivo di nuovi dirigenti a Unirelab.

Il ministero delle Politiche agricole ritiene opportuno che "in una società in house e soggetta a 'controllo analogo' (Unirelab Ndr), che a fine dello scorso anno contava 37 dipendenti e che, di fatto, è il laboratorio diagnostico del Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali, in meno di un semestre, peraltro segnato dal lungo periodo di lockdown dettato dal contrasto alla diffusione dell'epidemia da Covid-19, siano in fase di raddoppio i funzionari e i dirigenti amministrativi e i consulenti su materie giuridiche e fiscali, passati a ben 9 unità" e intende adottare "iniziative al riguardo, considerato che per l'interrogante ciò non comporta una ingiustificata sovrapposizione di ruoli"? Inoltre, quali sono "gli orientamenti del Ministro interrogato circa gli atti dell'amministratore della società Unirelab, anche in relazione al ruolo di Rup affidato a un consulente privo del necessario inquadramento gerarchico" e "la consulenza per l'adeguamento Contratto collettivo nazionale di lavoro" è "stata pagata e sì e quali risultati" ha prodotto?.

Lo chiedono in una interrogazione a risposta scritta al ministro Maria Teresa Bellanova, i deputati di Fratelli d'Italia Varchi, Galantino e De Carlo, che evidenziano come "Unirelab Srl opera nell'ambito della medicina veterinaria per conto del Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali, offrendo una serie di servizi diagnostici di laboratorio per l'ippica e per la medicina veterinaria ad enti pubblici e privati; si tratta di quindi di una società la cui mission è prettamente scientifico-diagnostica; in data 30 aprile 2019 è stato nominato, dall'allora ministro Centinaio, amministratore unico di società Unirelab Srl la dottoressa Barbara Maria Grazia Genala; confrontando il «Programma biennale degli acquisti di forniture e servizi» per il biennio 2019-2020, approvato con determinazione dell'amministratore unico n. 159 del 31 ottobre 2018, con quello per il biennio 2020-2021, approvato con determina dell'organo amministrativo n. 66 del 30 ottobre 2019, in materia di spese per consulenze, si evince un aumento della previsione di spesa per complessivi 300.000 euro, passando dal dato del documento 2019-20 di euro 220.000 al dato dell'ultimo documento di euro 520.000; durante i mesi del lockdown, mentre l'attività scientifica dell'ente era ferma, anche per il totale stop alle competizioni ippiche, venivano selezionati un dirigente amministrativo Cfo (il vincitore proviene da Infront, come l'amministratore di Unirelab) e un impiegato di livello C per lo svolgimento dell'incarico di assistente amministrativo; il 6 luglio 2020, inoltre, venivano bandite ulteriori tre posizioni di livello C, sempre per area amministrativa, che si aggiungono alla selezione per un ulteriore assistente amministrativo iscritto negli elenchi di cui all'articolo 8 della legge 12 dicembre 1999, n. 68 'Norme per il diritto al lavoro dei disabili'; il ruolo di responsabili unico del procedimento di reclutamento di tali 3 impiegati veniva conferito a un consulente, non inquadrato gerarchicamente nell'organico dell'azienda e privo di vincolo di subordinazione, nonostante tra i funzionari in servizio della società ci fosse personale in grado di svolgere tale ruolo; risulta un incarico di consulenza giuridica per l'adeguamento del Contratto collettivo nazionale di lavoro della società, scaduto il 10 giugno 2020, mentre le selezioni bandite fanno riferimento al vecchio Contratto collettivo nazionale di lavoro".

Inoltre, "in aggiunta alle selezioni in essere o già concluse, risulta in programma l'assunzione di un ulteriore dirigente, sempre di area amministrativa, con il ruolo di Coo (Chief Operating Officer), ruolo ricoperto, dal 10 dicembre al 7 luglio 2020, da consulente esterno, al costo di euro 35.000, come da determina dell'organo amministrativo n. 162 del 27 febbraio 2020 e come rappresentato anche nel nuovo organigramma pubblicato sul sito della stessa società".

Share