Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Ippica, D'Alesio: 'Pdl Gadda tenga conto delle nostre indicazioni'

  • Scritto da Redazione

Il presidente del Coordinamento ippodromi presenta a tre deputati i suoi "emendamenti" al Pdl Gadda sull'ippicoltura.

33 ippodromi e migliaia di cavalli, ma anche tanti atleti, operatori, allevatori, proprietari e professionisti. È questa l'ippica italiana, un settore che, secondo Attilio D'Alesio, "ha bisogno urgentissimo di una profonda riforma".

Anche per questo D'Alesio, in qualità di presidente del Coordinamento ippodromi, associazione rappresentativa degli ippodromi di Albenga, Aversa, Chilivani, Corridonia, Montegiorgio, Padova e Sassari, nei giorni scorsi ha incontrato i deputati Aurelia Bubisutti, Mario Lolini e Manfredi Potenti. facendo con loro un esame congiunto della proposta di legge relativa alla disciplina dell’Ippicoltura, la cosiddetta Pdl Gadda, dal nome della prima firmataria, attualmente all’esame della Commissione Agricoltura della Camera.

"Ho illustrato le nostre proposte di riforma - spiega D'Alesio in una nota - che già avevamo avuto modo di presentare all’onorevole Giuseppe L’Abbate, e che abbiamo presentato più volte nelle riunioni avute nelle sedi istituzionali. Ci auguriamo quindi che le nostre proposte vengano accolte e presentate come “emendamenti“ nella sopra citata proposta di legge".

"Una cosa è certa - prosegue D'Alesio ringraziando i tre deputati per il loro impegno per il rilancio del settore -: l’ippica nazionale, che vede ancora operativi 33 ippodromi e migliaia di cavalli, atleti, operatori, allevatori, proprietari e professionisti, ha bisogno urgentissimo di una profonda riforma".

Share