skin

Calendario del contribuente, le scadenze di ottobre per il gioco

01 ottobre 2022 - 09:50

Ecco le scadenze che gli operatori del gioco devono tenere d'occhio ad ottobre secondo il calendario del contribuente pubblicato dall'Agenzia delle dogane e dei monopoli.

Scritto da Redazione
Foto  Towfiqu Barbhuiya

Foto Towfiqu Barbhuiya

Comincia un nuovo mese e puntuale torna il calendario del contribuente stilato dall'Agenzia delle dogane e dei monopoli, che mette in fila le scadenze in materia di pagamenti per gli operatori di gioco previste nelle prossime settimane.

La prima da segnare in agenda è il 5 ottobre, termine per il versamento del saldo mensile delle scommesse ippiche d’agenzia, riferite al mese di settembre, per tutti i concessionari abilitati alla raccolta (determinazione direttoriale n. 432552 del 17 novembre 2021).
Entro il 6 invece vanno versati il saldo mensile delle scommesse ippiche nazionali, riferite al mese di settembre, per tutti i concessionari abilitati alla raccolta (determinazione direttoriale n. 432552 del 17 novembre 2021) e quello dei concorsi pronostici, riferito al mese di settembre, per tutti i concessionari abilitati alla raccolta (determinazione direttoriale n. 432552 del 17 novembre 2021).
 

C'è tempo fino al 10 ottobre per il pagamento mensile del canone di proroga delle concessioni per il gioco del bingo (art. 1, comma 636, legge 147/2013 e successive modifiche e integrazioni).

Infine  il 16 ottobre è l'ultimo giorno utile per: il versamento dell’imposta unica del mese precedente sui giochi di abilità a distanza (codici tributo 5188-5189), inclusi i giochi di carte organizzati in forma di torneo, sui giochi di sorte a quota fissa e giochi di carte organizzati in forma diversa dal torneo (codici tributo 5259-5260), sul bingo a distanza, con il relativo compenso del controllore centralizzato del gioco (codici tributo 5447-5448-5212); il versamento delle vincite prescritte e dei rimborsi non riscossi, riferiti al mese di settembre, relativi alle scommesse diverse dalle corse dei cavalli e alle scommesse su eventi simulati, da parte di tutti i concessionari abilitati alla raccolta in rete fisica (decreto del ministero dell’Economia e finanze 1 marzo 2006, n.111; Dpr 8 marzo 2002, n. 66); il versamento, con codice tributo 5380, dell’importo dei conti di gioco divenuti dormienti nel mese precedente, nella misura trasmessa entro il 3 del mese corrente con il messaggio 4.19 del protocollo di comunicazione dell’Anagrafe conti di gioco.
 

Altri articoli su

Articoli correlati