skin

Playtech: 'Forte performance B2C guidata da online di Snaitech'

22 settembre 2022 - 16:02

Playtech presenta i risultati del primo semestre 2022: spiccano le eccellenti performance guidate dai mercati B2B regolamentati e da Snaitech (con ricavi in crescita del 182 percento).

bilanciophtowfiqubarbhuiya980.jpg

 

“Sono lieto dell'inizio positivo che il Gruppo ha intrapreso nella prima metà del 2022, fornendo una performance finanziaria superiore alle nostre aspettative con significativi progressi strategici e operativi realizzati rispetto ai nostri obiettivi.
Il nostro successo nel periodo è stato alimentato dal nostro business B2B nelle Americhe e in Europa, insieme all'ennesimo eccellente contributo di Snaitech. Continuiamo a fare grandi passi avanti nell'attuazione della nostra strategia negli Stati Uniti, lanciandoci con Parx Casino in Pennsylvania, firmando diversi accordi interessanti con i principali marchi globali e statunitensi e portando avanti ulteriori richieste di licenza. Le Americhe rimangono uno dei maggiori motori di crescita del Gruppo, con una continua forte crescita dei ricavi in ​​Messico e Brasile, completata da nuovi lanci e partnership negli Stati Uniti, Canada e Perù”.

 

Così, Mor Weizer, Ceo di Playtech commenta i risultati del Gruppo per il semestre chiuso al 30 giugno 2022, pubblicati oggi, 22 settembre, fra i quali spiccano le eccellenti performance guidate dai mercati B2B regolamentati e da Snaitech.

 

 

In particolare, si registra la forte performance B2C guidata dal business online di Snaitech, che continua a fornire prestazioni eccellenti nonostante la riapertura dei siti di vendita al dettaglio, che insieme hanno portato a una crescita dell'Ebitda rettificato del 143 percento.
Quindi il nuovo obiettivo di Ebitda rettificato (l'utile prima di interessi, imposte, ammortamenti e svalutazioni, escluse le componenti straordinarie, non ricorrenti, Ndr) a medio termine per Snaitech è di 300 -350 milioni di euro.

 

 

IL GIOCO B2C NEL DETTAGLIO: FOCUS SU SNAITECH – Scorrendo il report del primo semestre 2022, si legge che i ricavi di Snaitech hanno registrato una crescita significativa nel primo semestre 2022, in crescita del 182 percento rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente, mentre l'Ebitda rettificato è cresciuto del 154 percento rispetto al primo semestre 2021. Questa forte performance è stata trainata principalmente dalla riapertura dei siti di vendita al dettaglio in Italia, avvenuta a alla fine di giugno 2021 e da allora sono rimasti aperti.
Le vendite al dettaglio sono cresciute in modo significativo nel periodo a causa della riapertura dei siti di vendita al dettaglio e ora sono prossime al ritorno ai livelli pre-pandemia, una performance impressionante data una piccola percentuale di negozi al dettaglio in franchising chiusi definitivamente, alcuni clienti sono passati definitivamente al canale online e l'introduzione a gennaio 2020 dell'obbligo delle carte d'identità per entrare nei negozi al dettaglio.

A livello di Ebitda, il segmento retail è tornato in utile con margini Ebitda superiori ai livelli pre-pandemici.
Il business online è rimasto sostanzialmente stabile con entrate in calo solo del 5 percento nel primo semestre 2022 rispetto al primo semestre 2021
nonostante la riapertura dei negozi al dettaglio durante il primo semestre del 2022.

Ciò suggerisce che la crescita del business online durante la pandemia non è stata guidata solo dal passaggio dalla vendita al dettaglio all'online, ma anche dall'acquisizione di nuovi clienti tramite il canale online.

I margini Ebitda rettificati sono rimasti elevati al 57 percento nel primo semestre 2022 rispetto al 59 percento nel primo semestre 2021.
Inoltre, nel primo semestre 2022 Snai ha mantenuto la sua posizione di prima quota di mercato (retail e online combinati misurati in Ggr) tra i marchi italiani di scommesse sportive, dimostrando la sua costante forza operativa e di marca, oltre ad essere il player in più rapida crescita in Italia nel settore online quando misurato da Ggr.
Infine, le licenze per le scommesse al dettaglio in Italia sono state prorogate per due anni fino a giugno 2024 per un costo totale di 23 milioni, mentre i diritti sulle macchine da gioco sono stati estesi gratuitamente fino a giugno 2023.

 

UNA PANORAMICA GENERALE - Nel complesso, Playtech ha continuato a compiere notevoli progressi sulle sue priorità strategiche nella prima metà del 2022 in entrambe le attività B2B e B2C, lasciando il Gruppo ben posizionato per cogliere le opportunità di mercato.

Il focus strategico dell'attività di gioco d'azzardo B2B di Playtech rimane sulle opportunità nei mercati regolamentati o presto regolamentati. C'è un'enfasi particolare sui mercati ad alta crescita tra cui Stati Uniti, America Latina e alcune parti d'Europa, e queste regioni hanno aiutato il segmento B2B a realizzare una crescita dei ricavi del 17 percento (+13 percento a valuta costante) nel primo semestre 2022. L'Ebitda rettificato B2B è stato di 77,2 milioni di euro rispetto a 72,1 milioni di euro nel primo semestre 2021.

Negli Stati Uniti, Playtech ha continuato a creare slancio ed è ben posizionata per sfruttare l'importante opportunità a lungo termine nell'intera suite di prodotti. Durante il periodo, Playtech ha ampliato la sua presenza con Parx, lanciando la sua piattaforma IMS in Pennsylvania. Ciò ha comportato una complessa migrazione dalla piattaforma di uno dei principali concorrenti della Società, lavoro che potrà essere sfruttato in future trattative.

Nel periodo sono stati firmati anche diversi nuovi accordi negli Stati Uniti. Golden Nugget è stato firmato per Casino and Live nel New Jersey e nel Michigan, WynnBet ha firmato un accordo multi-stato per lanciare Live and Casino, mentre Resorts e 888 si sono registrati per Casino and Live nel New Jersey.

In America Latina, Playtech ha continuato a registrare un'eccellente crescita rispetto a Caliente, che continua a sovraperformare. Anche Wplay ha ottenuto buoni risultati nel periodo ed è idealmente posizionata per sfruttare l'entusiasmante opportunità in Colombia negli anni a venire, mentre la Società è ben posizionata nel mercato brasiliano, che presto sarà regolamentato.

Playtech ha aperto una nuova struttura di casinò dal vivo in Perù mentre continua ad estendere la sua presenza in tutto il regione. La domanda iniziale è stata forte, il che fa ben sperare per il futuro.

In Europa, Regno Unito escluso, la crescita dei ricavi B2B del 39 percento a valuta costante è stata trainata da una forte performance in diversi paesi, in particolare il mercato olandese recentemente regolamentato. Dopo aver firmato un accordo strategico con Playtech per la sua suite completa di prodotti e lanciato nell'ottobre 2021, Holland Casino ha avuto un ottimo inizio. È stato il principale motore di crescita dei ricavi in ​​Europa nella prima metà del 2022, illustrando le significative opportunità di crescita dei mercati di nuova regolamentazione. Continuando a diversificare la sua divisione B2B, Playtech ha portato avanti le discussioni su ulteriori nuovi accordi strategici e joint venture, aggiungendo anche oltre 50 nuovi marchi alla sua offerta SaaS.

Playtech ha ora aggiunto oltre 300 nuovi marchi dal lancio dell'offerta SaaS nel 2019.

Come è stato precedentemente rivelato, Playtech stava esplorando una possibile transazione con Caliente che consentirebbe a Caliplay di penetrare nel mercato statunitense con l'acquisizione di Caliplay da parte di una società di acquisizione per scopi speciali quotata negli Stati Uniti ("Spac"). Dato il deterioramento delle condizioni del mercato dei capitali, l'operazione Spac nei confronti di Caliente negli Stati Uniti non viene più perseguita con le stesse modalità. Tuttavia, la Società continua a esplorare opportunità alternative con il management di Caliplay per costruire un'attività di gioco autonoma negli Stati Uniti con il marchio Caliente, incentrata sulla comunità ispanica negli Stati Uniti. Nell'ambito della strategia di semplificazione del Gruppo, Playtech ha completato la vendita di Finalto a luglio 2022, consentendole di concentrarsi sui mercati interessanti del gioco B2B e del gioco B2C.


 

 

WEIZER: “FIDUCIOSI PER LE PROSPETTIVE DI PLAYTECH” - A conclusione del report, ecco ancora le parole di Weizer: “La vendita di Finalto è stata completata nel luglio 2022, rappresentando un passo significativo nella nostra strategia dichiarata di semplificare il Gruppo e concentrare i nostri sforzi sui mercati del gioco d'azzardo B2B e B2C ad alta crescita. Rimaniamo in una buona posizione per sfruttare le entusiasmanti opportunità di mercato che ci attendono, guidando una crescita sostenibile a vantaggio di tutti i nostri stakeholder.
Abbiamo affrontato signi ficative interruzioni e incertezze nel periodo a causa di tensioni geopolitiche ben riportate e pressioni inflazionistiche. Per questo, vorrei estendere i miei più sinceri ringraziamenti a tutti i miei colleghi di Playtech per il loro duro lavoro di fronte alle avversità. Per tutto il 2022, abbiamo fatto di tutto per sostenere i nostri colleghi ucraini e le loro famiglie durante i tragici eventi che continuano a verificarsi nel Paese. Rimaniamo in stretto contatto con i nostri dipendenti in Ucraina e continueremo a fare tutto il possibile per garantire la loro sicurezza e quella delle loro famiglie.
Le prospettive macroeconomiche restano tuttavia incerte date le tensioni geopolitiche e le pressioni inflazionistiche
abbiamo visto la nostra eccellente performance nel primo semestre continuare nel secondo semestre e prevediamo di vedere ottimi risultati
continui dalle nostre attività B2B e B2C. Pertanto, siamo fiduciosi sulle prospettive di Playtech per il resto del 2022 e oltre".

Altri articoli su

Articoli correlati