skin

Genova: Pd contro i bingo con offerta food, il Comune punta su prevenzione Gap e difende 'libero commercio'

19 ottobre 2022 - 17:01

A Genova la consigliera Lodi (Pd) presenta interrogazione sugli interventi per il contrasto al gioco patologico e contro i bingo con offerta food, l'assessora Bordilli risponde: 'Liberalizzazione principio fondante del commercio'.

Scritto da Redazione
genovaconsigliocomunale.jpeg

Quali provvedimenti intende intraprendere la Giunta verso i gestori del Bingo sulla possibilità di avere colazione gratuita o cene a un euro per i frequentatori che alla mattina vedono protagoniste molte persone senza dimora, povere, richiamate comunque ad usare i propri risparmi per giocare, mangiando gratis, situazione segnalata dalle realtà impegnate a sostegno delle persone in forti difficoltà economiche che spesso vivono sulla strada?”.

È la domanda posta dalla consigliera comunale di Genova Cristina Lodi (Pd), firmataria di un'interrogazione urgente sugli interventi messi in atto dalla dall'Amministrazione per il contrasto al gioco patologico nella seduta di ieri, 18 ottobre.

 

Nella sua risposta l'assessore alle Politiche sociali Lorenza Rosso sottolinea “l’importanza del tema non solo sul territorio di Genova, ma nazionale. Puntiamo sulla prevenzione. Con i gruppi di auto e mutuo aiuto abbiamo messo in campo una serie di strumenti tramite la condivisione delle proprie esperienze. Genova Insieme con Agenzia Famiglia e la rete delle associazioni di mutuo aiuto hanno elaborato una guida e un’antologia genovese con informazioni categorizzate su gruppi di auto e mutuo aiuto, disponibili anche sul sito del Comune di Genova. Asl 3 genovese ha attivato uno sportello telefonico sul gioco d’azzardo e dipendenze tecnologiche; tramite il Sert è attivo il progetto Game over, in tutti ambiti socio-sanitari”.

L’assessore al Commercio Paola Bordilli dal canto suo ricorda che “dopo il decreto Bersani, la liberalizzazione è principio fondante del commercio” e afferma di aver “attivato verifiche con gli uffici competenti”. 
Per poi concludere: "Bingo con offerte food in altri comuni come Roma sono presenti con tipologie simili di offerta. Ho chiesto un approfondimento normativo e un puntuale controllo su normativa vigente". 


Nella replica la consigliera Lodi quindi ha chiesto “una commissione in merito per fare un approfondimento su un tema dedicato a 360 gradi”.
 

Altri articoli su

Articoli correlati