Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

New slot: da Adm le nuove norme sul rilascio dei nulla osta di esercizio

  • Scritto da Alessio Crisantemi

Arrivano le attese procedure di omologazione riguardo al rilascio dei nulla osta di esercizio per le new slot.

 

Due mesi di tempo di 'priorità' assoluta per le richieste di messa in esercizio che riguarderanno espressamente le sostituzioni. Al termine dei quali l'amministrazione comunicherà le regole definitive per la gestione dei nulla osta in virtù della nuova Legge.
Dopo l'entrata in vigore del primo gennaio della Legge di Stabilità per il 2016 che fissa il tetto sul rilascio dei nulla osta di esercizio delle new slot (stabilendo, quindi, il numero massimo di macchine che potranno essere installate nei locali a partire dall'anno corrente) e all'indomani del rilascio delle prime omologazioni di macchine da gioco con pay out al 70 per cento (altra novità introdotta dalla Stabilità), l'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli pubblica l'atteso decreto che definisce le regole di rilascio dei titoli che autorizzano la messa in esercizio delle slot attese dagli addetti ai lavori.

LE NUOVE REGOLE - Si tratta, in particolare, di regole transitorie, con l'amministrazione che nella circolare di oggi - di cui GiocoNews.it è in grado di anticipare i contenuti in esclusiva - istituisce una procedura straordinaria per il rilascio dei nulla osta di esercizio che prevede un periodo di due mesi per le richieste di messa in esercizio mirata a dare priorità alle richieste fatte per "blocchi omogonei", cioè quelle in cui il soggetto richiedente le nuove attivazioni è lo stesso che richiede le dismissioni di altrettante apparecchiature. La procedura dovrà però essere effettuata attraverso uno specifico modulo di richiesta che AdM renderà disponibile sul proprio sito insieme al provvedimento di notifica.
 
 A BREVE LA DISCIPLINA DEFINITIVA - La misura ha carattere provvisorio e durata di almeno due mesi, al termine dei quali AdM deciderà - comunicandolo preventivamente - se estendere questa disciplina per un periodo di tempo ulteriore che non andrà comunque oltre il 31 maggio 2016. Entro questa data, pertanto, si conoscerà la disciplina definitiva per il rilascio dei nulla osta. L'obiettivo del regolatore, evidente e dichiarato, è quello di uniformare, ridurre e adeguare l'aumento del Preu alla riduzione del payout, agevolando così la sostituzione delle attuali slot con payout al 74 percento con le nuove al 70 percento, in modo da consentire agli operatori di mantenere margini di esercizio più sostenibili. Da parte dei Monopoli, inoltre, c'è bisogno di quadrare il cerchio della distribuzione attuale delle slot machine sul territorio, stabilendo prima di tutto il numero massimo di apparecchi in circolazione sul territorio che si è impegnata a stimare entro la settimana corrente, una volta raccolti i dati utili dai vari uffici regionali.
 
IL TETTO SUI NULLA OSTA - Il dato complessivo che fornirà l'istantanea della rete di slot definendo il limite massimo, secondo le indiscrezioni raccolta da GiocoNews.it, dovrebbe essere di poco superiore alle 400mila unità.
 
Share