Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Giochi, nuovi codici tributo per le liti fiscali

  • Scritto da Redazione

L’Agenzia delle Entrate pubblica i codici tributo di versamento per chiudere le liti fiscali a seguito di reclamo e mediazione per le imposte sui giochi.

 


Con la risoluzione n.9/E del 3 marzo 2016 l’Agenzia delle Entrate ha fornito i codici tributo che consentono di versare nelle casse dell’erario, tramite il modello F24 Accise, gli importi dovuti in caso di ricorso agli istituti deflativi del contenzioso tributario (reclamo e mediazione) in materia di giochi pubblici.

L’Amministrazione finanziaria, con l’art. 9 comma 1 lett. l) del DLgs n. 156/2015, ha infatti esteso gli istituti del reclamo e della mediazione anche ai tributi amministrati dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli e pertanto con la presente risoluzione vengono individuati 10 codici tributo:

5390 Imposta sugli intrattenimenti apparecchi senza vincita in denaro e relativi interessi – Reclamo e Mediazione di cui all’articolo 17-bis, D.lgs. n. 546/1992

5391 Imposta sugli intrattenimenti apparecchi senza vincita in denaro – Sanzioni – Reclamo e Mediazione di cui all’articolo 17-bis, D.lgs. n. 546/1992

5392 Imposta unica sulle scommesse e sui concorsi pronostici e relativi interessi – Reclamo e Mediazione di cui all’articolo 17-bis, D.lgs. n. 546/1992

5393 Imposta unica sulle scommesse e sui concorsi pronostici – Sanzioni – Reclamo e Mediazione di cui all’articolo 17-bis, D.lgs. n. 546/1992

5394 Imposta unica sulle scommesse e sui concorsi pronostici e relativi interessi di competenza della Regione Sicilia – Reclamo e Mediazione di cui all’articolo 17-bis, D.lgs. n. 546/1992

 

5395 imposta unica sulle scommesse e sui concorsi pronostici di competenza della Regione Sicilia – Sanzioni – Reclamo e Mediazione di cui all’articolo 17-bis, D.lgs. n. 546/1992
5396 Prelievo erariale unico apparecchi con vincita in denaro e relativi interessi – Reclamo e Mediazione di cui all’articolo 17-bis, D.lgs. n. 546/1992
5397Prelievo erariale unico apparecchi con vincita in denaro – Sanzioni – Reclamo e Mediazione di cui all’articolo 17-bis, D.lgs. n. 546/1992
5398 Prelievo erariale unico apparecchi con vincita in denaro e relativi interessi di competenza della Regione Sicilia – Reclamo e Mediazione di cui all’articolo 17-bis, D.lgs. n. 546/1992
5399 Prelievo erariale unico apparecchi con vincita in denaro di competenza della Regione Sicilia – Sanzioni– Reclamo e Mediazione di cui all’articolo 17-bis, D.lgs. n. 546/1992.
 
I codici, in sede di compilazione, sono esposti nella 'Sezione Accise/Monopoli e altri versamenti non ammessi in compensazione'.
In corrispondenza delle somme indicate nella colonna 'importi a debito versati' andrà riportato: nel campo 'ente', la lettera 'M', nel campo 'provincia', nessun valore, nel campo 'codice identificativo', il codice concessione (ad esempio 123456 o, nel caso non sia presente, 999999).
 
Nel campo 'rateazione' se il versamento è in forma rateale, va utilizzato il formato 'NNRR', dove 'NN' rappresenta il numero della rata in pagamento e 'RR' indica il numero complessivo delle rate.
In caso di pagamento in un’unica soluzione il suddetto campo è valorizzato con '0101'. Nel campo 'mese', nessun valore, nel campo 'anno di riferimento', l’anno d’imposta per cui si effettua il pagamento, nel formato 'AAAA', nel campo 'codice ufficio', nessun valore, nel campo 'codice atto', se presente, va indicato il codice dell’atto oggetto di definizione.
 
Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.