Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Tar Lazio respinge ricorso Codacons su apertura sala Vlt di Roma

  • Scritto da Fm

Il Tar Lazio respinge richiesta del Codacons di annullare licenze concesse a sala Vlt aperta in una zona residenziale di Roma.


"Non vi è prova che le amministrazioni resistenti siano venute meno ai loro doveri istituzionali. Risulta anzi che, sia prima che dopo la notifica del ricorso, esse abbiano svolto controlli e sopralluoghi sui cui esiti le parti ricorrenti non hanno avuto, ancora una volta, alcunché da ridire. E’ infatti evidente che la maggiore parte dei loro rilievi riguarda prescrizioni, come gli standard da fissarsi a livello statale per la localizzazione delle sale gioco, che sono tuttora i corso di elaborazione e che non possono quindi costituire un parametro per il rilascio delle autorizzazioni e l’esercizio dell’attività in questione".

 

Questa la motivazione con cui il Tar Lazio ha respinto la domanda avanzata dal Codacons per l'annullamento dei provvedimenti con i quali la Questura di Roma, il Comune di Roma ed il Ministero dell'Economia e delle Finanze - Adm hanno autorizzato, rilasciando le conseguenti licenze ed autorizzazioni, l'apertura di una sala Vlt a Roma, "nel contesto urbano ed in una zona residenziale, aventi caratteristiche tali da porsi in contrasto con la normativa posta a tutela della integrità psichica e fisica degli utenti".

 

Il Tar ha dichiarato inammissibile la domanda subordinata con cui il Codacons ha chiesto "l’accertamento dell’obbligo di provvedere delle amministrazioni intimate alla tempestiva verifica dei requisiti della sala da gioco e ai relativi controlli amministrativi, anche attraverso la nomina di un commissario ad acta".

Le amministrazioni statali intimate hanno rappresentato che l’attività della sala slot è stata oggetto di cessazione da parte del concessionario di rete, il quale ha provveduto a riconsegnare all’ufficio regionale competente il certificato di idoneità e a versare alla tesoreria provinciale le somme accantonate a titolo di jackpot.
 
Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.