Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Bolzano, il Comune: "Prime sospensioni delle licenze, i controlli continuano"

  • Scritto da Fm

"La situazione è praticamente immutata. Siamo al secondo giro di controlli e quasi nessuno dei locali ha rimosso le slot": a parlare è il vice comandante della Municipale di Bolzano, Martin Schwienbacher, intervistato da Gioconews.it in merito all'applicazione della normativa provinciale antislot, dopo l'esito dei ricorsi che ne richiedevano la sospensione. 

"Potremmo tornare ogni giorno nei locali a sollecitare la rimozione delle slot – prosegue Schwienbacher -, ma non vogliamo farlo. Quindi seguiamo il normale iter procedurale per cui le attività colpite da sanzioni possono fare ricorso entro 30 giorni; superati i 60 senza la presentazione di scritti difensivi scatta l'ordinanza di ingiunzione come previsto dalla legge 689. Dopo altri 30 si può ricorrere al giudice di pace".

Gli fa eco la dottoressaFabiola Petilli dell'Ufficio Attività economiche del Comune: "È in atto una sorta di braccio di ferro con gli esercenti, nonostante le sanzioni. La scorsa settimana abbiamo fatto partire i primi tre procedimenti di sospensione della licenza per quanti non hanno ancora rimosso le slot. In caso di recidiva e di vicinanza con siti 'particolarmente sensibili', interverremo".

Intanto, per mercoledì 24 aprile è prevista l'ennesima udienza al Tar di Bolzano che avrà per oggetto i ricorsi presentati da tre bar contro la legge provinciale.

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.