Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Regione Umbria: la vicepresidente Casciari conferma un ddl sulle ludopatie

  • Scritto da Ca

La Giunta regionale dell'Umbria intende approvare un disegno di legge per contenere il gioco patologico. Lo ha confermato la vicepresidente della Regione Umbria con delega al welfare, Carla Casciari, durante la conferenza stampa organizzata per illustrare l'attività del gruppo di lavoro intersettoriale.

Gruppo che si riunirà giovedì prossimo e che è stato istituito dalla Giunta, su iniziativa della presidente della Regione Umbria, Catiuscia Marini, degli assessori alle politiche sociali, Carla Casciari e al commercio e tutela dei consumatori, Fabio Paparelli, con l'obiettivo di contrastare e prevenire il gioco patologico. “In Consiglio regionale sono già stati depositati due disegni di legge che prevedono tra le varie azioni anche degli obblighi precisi per i gestori delle attività commerciali e la formazione del personale che opera nelle sale da gioco” ma nel provvedimento sul quale sta lavorando il gruppo intersettoriale è “prevista anche la predisposizione di un piano formativo per gli operatori sanitari, sociali e scolastici, l'individuazione di misure di incentivazione nei confronti degli esercizi che non ospitano slot machines”.

 

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.