Logo

Sala giochi a Bologna, Tar: “Legittimità regolamento comunale tema da approfondire”

La sezione prima ter del Tar del Lazio ha rimandato nel merito il ricorso di un operatore e dalla società Romagna Giochi Srl contro il Ministero dell’Interno e la Questura di Bologna contro il provvedimento con il quale, il 4 febbraio, era stata respinta l'istanza ai sensi dell'art. 88 tulps, per l'apertura di una sala dedicata all'uso degli apparecchi da gioco denominati presso i locali di via parmeggiani 2-3; dell’art. 23, comma 3, del regolamento di polizia urbana del comune di Bologna.

Nell’ordinanza, i giudici ritengono prevalente, nella presente fase, la tutela dell’interesse pubblico ma considerano “tuttavia che i motivi afferenti la legittimità del regolamento comunale appaiono meritevoli di approfondimento in sede di merito”. Nel respingere l’istanza cautelare, i giudici fissano per la trattazione del merito la pubblico udienza del 30 ottobre 2014.

 

© Copyright 2017 GiocoNews.it powered by GNMedia s.r.l. P.iva 01419700552. Tutti i diritti riservati.