Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

B Plus: rigettato ricorso di gestore contro richiesta di ‘versamento aggiuntivo’

  • Scritto da Redazione

Con ordinanza del 15 giugno 2015, il Tribunale Ordinario di Roma, Sezione VIII Civile, ha rigettato il ricorso ex art. 700 c.p.c., presentato da un gestore affiliato alla rete di B Plus Giocolegale Ltd, concessionario per la gestione della rete telematica degli apparecchi da intrattenimento,  col quale si contestava “la legittimità della ripartizione del contributo straordinario operato dal Concessionario e la richiesta avanzata nei confronti del gestore”.

 

Come noto, a seguito dell’entrata in vigore della Legge 23 dicembre 2014, n. 190 (cosiddetta “Legge di Stabilità), è stato previsto un versamento aggiuntivo di 500 milioni a carico della filiera del gioco.

Come si legge in una nota dell’ufficio legale del concessionario, B Plus, secondo i presupposti normativi, ha trasmesso ai propri  gestori affiliati la richiesta della quota parte per ciascun apparecchio, la cui liceità è, di fatto, confermata dall’ordinanza del Tribunale di Roma.

Share