Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Tar Puglia: 'Revoca autorizzazione attività noleggio solo dopo esiti informativa antimafia'

  • Scritto da Redazione GiocoNews

Il Tar Puglia ha accolto il ricorso presentato da un noleggiatore di apparecchi da gioco contro il Comune di Racale (Lecce) per la revoca dell'autorizzazione amministrativa per l'esercizio di attività di distribuzione/noleggio, in quanto sottoposto a procedimento di rivalutazione circa i presupposti dell’informativa antimafia.

 


Secondo i giudici, "ad una sommaria delibazione propria della fase cautelare, il proposto gravame appare suscettibile di accoglimento rilevato che la reviviscenza della interdittiva antimafia si è determinata a seguito di provvedimenti giurisdizionali sostanzialmente favorevoli ai richiedenti, che hanno comportato la restituzione dei beni sequestrati, senza che alla riacquisita disponibilità abbia fatto seguito la riadozione della misura della Straordinaria e Temporanea Gestione della Società (già disposta e venuta meno a seguito del sequestro ordinato con provvedimento cautelare del Giudice dell’Istruzione Preliminare)".

 

Per il Tar, "il provvedimento impugnato è stato adottato in pendenza del procedimento attivato dal ricorrente con la richiesta di sospensione degli effetti dell’informazione interdittiva, in subordine della misura del 'sostegno e monitoraggio dell’impresa di cui all’art. 32, d.l. n. 90/2014', senza attendere la conclusione di detto procedimento".
Va quindi sospesa l’efficacia dell’atto impugnato anche al fine di consentire alla Prefettura un’adeguata ponderazione dei fatti sopravvenuti, con fissazione dell’udienza pubblica per il 4 novembre 2015.

 

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.