Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Baretta: 'Via le slot da bar e tabacchi, meglio nelle gaming hall'

  • Scritto da Redazione

Il sottosegretario Pierpaolo Baretta intervenuto al Repldee di Roma ha spiegato il suo piano d'azione sul territorio e le slot. 

“Una riduzione drastica delle slot nei bar e nei tabacchi. Abbiamo già ridotto le macchinette del 30%, il 70% rimanente deve vedere una drastica riduzione. Io arriverei all’azzeramento delle macchinette nei bar e nei tabacchi concentrandole nei cosiddetti 'mini casinò', sale molto controllate dove siamo certi che il minore non puo’ entrare.

Se il ludopatico entra c’è una segnalazione, ad esempio, e così via. E farei questo primo elemento di cambiamento. Questo attenua molto il tema delle distanze. Se riduciamo le slot nei bar e nei tabacchi aggiungendo che dovremmo toglierle anche da locali generalisti secondari, bar, alberghi e centri commerciali. Il gioco deve essere in location controllate. Nel giro di un mese e mezzo, forse due, potremmo fare un grosso cambiamento d’accordo con gli enti locali”. E’ quello che ha detto il sottosegretario con delega ai giochi, Pierpaolo Baretta, a RepIdee, La Repubblica delle idee, l’evento del noto quotidiano italiano all’auditorium di Roma. 
Baretta ha discusso di slot machines e ludopatia con Riccardo Capecchi, Piero Colaprico e Roberto Petrini. "E' stato giusto sottrarre i giochi all'illegalità, ma adesso bisogna cambiare le regole e ridurre l'offerta: basta macchinette nei bar, puntiamo sui mini-casinò”. 
 
 

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.