Logo

Curcio (Sapar): 'Prevenzione parte da filiera, governo non stia a guardare'

Il presidente Sapar, Raffaele Curcio, spiega la mission del progetto 'Affinché il gioco rimanga un gioco'.

Roma - "Quello che abbiamo voluto fare con questa campagna è porre l'accento sulla necessità e l'impegno dei gestori di tutelare le fasce più deboli della popolazione, aiutando a diffondere la conoscenza del gioco responsabile in modo da prevenire e quindi, possibilmente, evitare comportamenti ludopatici". A parlare è Raffaele Curcio, presidente di Sapar, in occasione della presentazione della campagna dell'associazione: 'Affinché il gioco rimanga un gioco'.

"Per questo lanciamo un appello, chiedendo alla politica e al governo in particolare di fare in modo che il lavoro svolto in questi anni non venga vanificato dal proliferare di leggi di carattere locale che, come è dimostrato, non sono in grado di tutelare i consumatori né di fare prevenzione come invece vorrebbero. Mentre è invece evidente, anche se spesso non si vuole vedere, che gli operatori del settore possono fare molto in questo senso e per tale ragione abbiamo istituito un programma di corsi di formazione dedicati al gioco patologico e alla prevenzione, che stiamo intensificando, proprio per dare risposte concrete".
© Copyright 2017 GiocoNews.it powered by GNMedia s.r.l. P.iva 01419700552. Tutti i diritti riservati.