Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Mazzucato (Acmi): 'Razionalizzazione gioco e regole univoche'

  • Scritto da Sara

Il presidente dell'associazione Acmi chiede regole chiare e uguali su tutto il territorio per il settore degli apparecchi da gioco.

 

 

“Dobbiamo avere tutti un alto senso di responsabilità, per questo l'offerta di gioco è giusto che sia ridotta e che vi sia una razionalizzazione, necessaria anche a far rientrare nei ranghi della ragionevolezza un'opinione pubblica spesso troppo negativa e strumentale”. Lo dichiara a Gioconews.it Roberto Mazzucato, presidente di Acmi, affrontando l'attualità del comparto del gioco e delle slot machine in particolare, settore che si appresta a essere riformato.

“Vorrei poi ricordare che essendo in uno Stato di diritto le regole vanno rispettate e quindi attendiamo di conoscere quali saranno le linee guida che il Governo vorrà attuare per la riforma del gioco pubblico e dei punti di offerta dello stesso. Sicuramente si andrà vero un numero di circa 264mila Awp presenti sul mercato. Il punto chiave, però, è quello di avere delle regole chiare (come e dove collocare le macchine) con tempi certi per la tutela dell'interesse erariale, degli investimenti fatti dalle imprese, dell'occupazione e dei consumatori. Una volta che si conosceranno le regole la parte produttiva del settore Awp potrà pianificare quello che serve per raggiungere i nuovi obiettivi”.

Cosa vi augurate che accada in Conferenza Unificata Stato, Regioni ed enti locali?
“Che vengano pensate regole chiare e univoche su tutto il territorio nazionale, cancellando i fenomeni di concorrenza sleale tra locali, che sono scaturiti dopo alcuni regolamenti territoriali. Inoltre è essenziale che si vada sempre più verso una formazione dell'esercente e dell'operatore di gioco che lavora sul territorio, puntando anche sull'etica e sulla creazione di una abilitazione ad hoc che tuteli il consumatore, ma anche le aziende legali”.
Ricordiamo che l'associazione ha di recente incontrato il sottosegretario Pier Paolo Baretta, in cui sono state acquisite informazione utili che saranno presentate al consiglio direttivo e valutate.
Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.