Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Rapina Bet e Slot a San Cesareo: As.tro si costituisce parte civile

  • Scritto da Redazione

La solidarietà e la vicinanza di As.Tro alla società di San Cesareo. I ringraziamenti all'Arma dei Carabinieri.

I fatti di cronaca avvenuti ieri sera, 31 gennaio, a San Cesareo (Roma), ai danni della società di gestione Bet&Slot, amministrata dal vicepresidente As.Tro Massimiliano Orlandini, "sono stati di inaudita gravità e violenza. Solo il coraggio e la prontezza dei Carabinieri, intervenuti tempestivamente sul posto, hanno scongiurato il peggio per i dipendenti, tenuti ostaggio delle armi da fuoco in possesso dei malviventi".

Lo sottolinea in una nota l'associazione dei gestori, As.Tro che "esprime la propria solidarietà al gestore e la propria vicinanza all’amico e dirigente associativo Massimiliano, al quale tutto il comitato di presidenza si unisce in un abbraccio di affetto per lo scampato pericolo. La solidarietà viene estesa a tutti i dipendenti presenti nel luogo della rapina, per i quali As.Tro si propone di tutelare, al pari di tutti gli altri addetti al comparto, la loro posizione lavorativa, sempre più minacciata, oltre che dalla criminalità locale, dai propositi di cancellazione normativa".  

Per tutte le aziende As.Tro "i lavoratori sono il bene principale dell’azienda e quindi anche l'obiettivo primario di salvaguardia di quel valore aggiunto (il lavoro) che in troppi si ostinano a non riconoscere come connotazione specifica del settore".
L'associazione As.Tro-Confindustria Sit  si costituirà parte civile nel processo, come segno tangibile di costante vicinanza della rappresentanza di categoria nei confronti dei propri iscritti. 
Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.