Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Versilia, Verona (As.Tro): 'Al lavoro su codice etico per esercenti gioco'

  • Scritto da Fm

Lorenzo Verona, vicepresidente di As.Tro, presenta il protocollo per un codice etico degli esercenti di gioco della Versilia promosso insieme all'Asl. Sarà pronto prima dell'estate.

 

"Stiamo mettendo insieme un protocollo per un codice etico sul quale As.Tro ha lavorato molto, emendando 8 punti su 10, tutti accettati, affinchè tutti i giochi vengano trattati alla stessa maniera, con particolare attenzione a quelli più attrativi per i giovani: gratta e vinci, scommesse e gioco online, come dimostrato da alcune ricerche compiute su un campione di età 14-22".


Lo sottolinea Lorenzo Verona, vicepresidente di As.Tro, nell'illustrare a Gioconews.it gli esiti del nuovo incontro dei membri del tavolo sulle dipendenze promosso dall'Asl 12 della Toscana, con tutti Comuni della Versilia e associazioni di volontariato, tenutosi oggi, 16 maggio. 

"Prima del'estate saremo pronti a promovere questo protocollo fra tutti gli operatori che vendono prodotti di gioco pubblico", ricorda Verona.
 
 
"Abbiamo anche redatto un vademecum per il giocatore responsabile simile a quello che As.Tro diffonde negli esercizi pubblici dei propri associati da oltre 4 anni. Ci siamo dati poi appuntamento a settembre per dar vita ai corsi di formazione per coloro che vendono gioco pubblico affinchè gli esercenti restino il primo baluardo di legalità, controllo e presidio del territorio, di un'offerta responsabile ma anche i primi deterrenti per tutti coloro che hanno un atteggiamento compulsivo rispetto alle forme di gioco offerte".
 

L'ultima battuta del vicepresidente di As.Tro è relativa al recente incontro informale tra alcuni rappresentanti del Consiglio Regionale del Piemonte e le associazioni di categoria a proposito degli effetti della normativa vigente per il contrasto al Gap. "I dati presentati ci convincono ancora di più che il lavoro fatto in questi anni vada intensificato e portato a reddito".

 

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.