Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Cardia: 'Espulsione gioco Bolzano, Cds valuti illegittimità costituzionale'

  • Scritto da Fm

L'avvocato Geronimo Cardia commenta l'udienza al Consiglio di Stato sull'effetto espulsivo della legge provinciale di Bolzano sul gioco tenutasi oggi, 15 novembre.

Giornata di udienza sull'effetto espulsivo della legge provinciale di Bolzano sul gioco al Consiglio di Stato, chiamato a pronunciarsi sulla questione dopo il deposito della perizia del consulente tecnico d'ufficio Cesare Pozzi, docente di Economia dell’impresa presso l’Università Luiss di Roma, mirata proprio a valutare l'impatto della normativa. 

A commentare la seduta di oggi, 15 novembre, per Gioconews.it è Geronimo Cardia, legale di alcuni degli operatori colpiti dal distanziometro altoatesino.

 

“Oggi si è tenuta l'udienza del Consiglio di Stato in cui le parti hanno richiamato la necessità che sia valutata la non manifesta infondatezza delle questione di illegittimità costituzionale dell'errore tecnico che vizia il distanziometro della legge della Provincia di Bolzano per la sostanziale eradicazione dell'offerta legale, la mancata tutela degli utenti, e l'apertura del territorio all'offerta illegale. Il tutto senza contare la perdita di posti di lavoro e la chiusura delle imprese”.
 
Il collegio si è riservato, quindi la decisione è prevista nei prossimi mesi.
In attesa della decisione del Consiglio di Stato, a fine ottobre il Tar Bolzano ha rinviato a settembre del 2019 la discussione di tre ricorsi sul distanziometro.
 
Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.