Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Sicilia, Marcotti (SgI): 'Prevenzione Gap parte da formazione addetti'

  • Scritto da Fm

Per Italo Marcotti (Sistema gioco Italia), in audizione all'Assemblea siciliana, prevenzione del Gap parte da formazione addetti e nelle scuole.

“Elevare le caratteristiche delle società e delle attività commerciali - sia generaliste che specializzate - dedite alla raccolta, a contrasto del gioco minorile e prevenzione del Gap; concentrare l'offerta di gioco nelle attività che rispettino caratteristiche strutturali tali da permettere il controllo all'accesso; prevedere corsi di formazione dedicati all'apprendimento delle normative e dei relativi divieti per il personale delle attività commerciali”.

Sono alcune delle richieste avanzate da Sistema gioco Italia ai consiglieri dell'Assemblea regionale siciliana, nell'audizione in commissione Sanità tenutasi ieri, 27 febbraio, a proposito del disegno di legge "Norme per la prevenzione e il trattamento del gioco d'azzardo patologico".

 

A illustrarle a Gioconews.it è Italo Marcotti.
 
Fra le proposte della federazione di filiera dell'industria del gioco e dell'intrattenimento aderente a Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici c'è anche la realizzazione di “iniziative culturali nelle scuole al fine di promuovere una cultura volta alla valorizzazione del gioco come intrattenimento e non come ricerca di sostentamento e di iniziative volte a promuovere la conoscenza del fenomeno delle dipendenze con focus sul Gap”, oltre alla richiesta di applicare il distanziometro per le nuove attività” geolocalizzando l'attuale rete, la quale possa essere soggetta a mutamenti solo in occasione di perdita di disponibilità dei locali. Tale disposizione non permette l'ampliamento dei punti vendita ma eventualmente solo la contrazione”.
 
 
Marcotti quindi spiega che nel corso dell'audizione ha “analizzato le problematiche relative all'applicazione del distanziometro e della riduzione degli orari di raccolta e spiegato ai parlamentari siciliani come si articola la filiera, il modello di raccolta con focus sui valori occupazionali ed erariali prodotti dal settore sottolineando l'importanza del presidio dello Stato a contrasto dell'offerta illegale. Si sono illustrate le problematiche evidenziate nell'applicazione delle differenti normative regionali istituite negli ultimi anni”.
 
 
Al termine dell'audizione la presidente Margherita La Rocca Ruvolo  è intervenuta rilevando che la posizione di SgI è sovrapponibile alla posizione di Fit, già audita, ribadendo che la commissione “ha un livello di attenzione molto alto verso la problematica di dipendenza da Gap e che ovviamente l'azione normativa sarà rivolta alla limitazione dell'offerta.
Trattandosi di commissione Sanità l'attenzione è chiaramente rivolta unicamente verso lo stato di salute dei cittadini siciliani, sarà importante cercare di far comprendere alle commissioni che si occupano di lavoro ed attività produttiva, oltre ovviamente al contrasto delle mafie, l'importanza della rete del gioco legale”.
 
Il testo varrà inviato in aula per un primo passaggio nel mese di marzo.
 
Share