Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Faggiani (Anci): ‘Comuni siano partecipi nelle decisioni sul gioco’

  • Scritto da Ac

Secondo Faggiani dell'Anci al convegno di Acmi su gioco e sicurezza, i Comuni devono essere partecipi nelle decisioni che riguardano il settore del gioco.

 

Roma - “I Comuni vogliono e devono essere presenti nei processi decisionali che riguardano il gioco pubblico e la sua regolamentazione perchè svolgono un ruolo fondamentale nella gestione e controllo di questo settore”.

Parola di Domenico Faggiani, responsabile del tavolo di coordinamento sul gioco di Anci, l’associazione nazionale dei comuni italiani, intervenuto al dibattito di Acmi Interactive “A tutela del consumatore” a Roma.
 
“Anci ha creato un tavolo di lavoro al proprio interno mettendo insieme i vari delegati regionali dell’associazione per lavorare su due fronti: quello territoriale e quelllo nazionale. A livello territoriale stiamo promuovendo e organizzando una serie di incontri anche con esperti di dipendenze per affrontare il tema del gioco patologico ma anche per guardare gli aspetti tecnologici e normativi, come per esempio gli ultimi aggiornamenti di questo momento che hanno portato all’adozione dell’applicativo Smart predisposto da Monopoli e Sogei per il controllo degli orari che prevede un intervento specifico dei comuni. Quello che stiamo cercando di ottenere da questo tavolo di lavoro però è anche la diffusione di una consapevolezza che i Comuni non possono muoversi in maniera indipendente e spontanea ma è fondamentale un coordinamento, e qui arriviamo all’ambito nazionale che è l’altro fronte al quale lavoriamo come associazione”.

 

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.