Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Awp e Vlt: raccolta ancora in crisi a -24 e -36 percento, ma primi segnali di ripresa

  • Scritto da Ac

Anche ottobre si chiude in rosso per il comparto degli apparecchi da gioco ma si iniziano a vedere segnali di ripartenza, più per le slot che per le Vlt.

L’effetto “green pass” pesa ancora sul gaming retail, con le sale slot e Vlt che continuano ad essere le location di intrattenimento più penalizzate in questo frangente di progressiva – ma lenta – ripresa dei consumi. Nonostante i cauti segnali di ripresa rispetto ai mesi precedenti, soprattutto riguardo alle Awp (Amusement with prize, ovvero le slot “da bar”), anche lo scorso ottobre è stato un mese con segno “meno” per tutte le tipologie di macchine da gioco.

Come rilevato dalle elaborazioni eseguite da GiocoNews.it su dati provenienti da alcuni concessionari italiani, se gli apparecchi hanno registrato circa il 24 percento in meno rispetto allo stesso mese dell’anno pre-pandemia, cioè il 2019, recuperando di circa il 15 percento rispetto allo scorso anno post-lockdown, a rimanere ancora fortemente indietro sono le videolottery, che viaggiano ancora oltre il 36 percento di raccolta in meno. Pur recuperando, tuttavia, oltre il 15 percento rispetto al mese precedente.

 

 
 
L’ANALISI - Una situazione, quindi, che continua a rimanere preoccupante in termini finanziari per l’intera filiera, anche se il trend di rialzo fa ben sperare per il prossimo futuro, osservando come il ritorno verso la normalità dei livelli “naturali” di raccolta sembri procedere di pari passo con la diffusione dei vaccini nella popolazione, a conferma ulteriore del fatto che a penalizzare il gioco terrestre è stato l’obbligo di green pass per l’accesso ai locali, anche se lo stesso strumento è quello che ha consentito ai locali di riaprire e, soprattutto, di non richiudere dopo pochi mesi, come già avvenuto lo scorso anno.
 
IL NUMERO DI MACCHINE ATTIVE - Rimane invece sostanzialmente inalterato il numero di macchine da gioco attive a livello generale, con le Awp attive che risultano grosso modo pari in numero al mese precedente, continuando a viaggiare a un 4 percento in meno rispetto alla distribuzione del periodo pre-pandemia e circa un 2,5 percento in meno rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, meno il numero di Vlt attive è cresciuto appena, di circa l’1,5 percento, rispetto al mese precedente, continuando però ad essere ben distante dai livelli pre-Covid, quando c’erano un 14 percento in più di terminali in circolare.
 
Share