Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Gioacchini (As.tro): 'Marche, proroga legge gioco funzionale al riordino'

  • Scritto da Fm

Paolo Gioacchini (As.tro) commenta a GiocoNews.it il sì alla proroga dell'attuazione della legge vigente delle Marche sul gioco fino al 2023.

“Come operatore sono contento, perché, come evidenziato da più parti politiche nel corso del dibattito in Consiglio, è una 'scelta di buon senso, che tiene conto delle esigenze di tutti, ma si tratta di una proroga di 20 mesi, un orizzonte temporale troppo ridotto per gli investimenti che deve pianificare un'azienda”.

Queste le parole con cui Paolo Gioacchini, vice presidente nazionale dell'associazione As.tro con delega per le Marche, commenta a GiocoNews.it il sì alla proroga dell'attuazione della legge regionale vigente sul gioco, 'in scadenza' il 30 novembre, fino al 31 luglio 2023, con l'approvazione in Consiglio della proposta di di legge “Disposizioni di adeguamento della legislazione regionale” ad iniziativa del consigliere Renzo Marinelli (Lega) e presidente della commissione Affari istituzionali e bilancio.

 

Un via libera frutto di un continuo confronto fra le parti, come sottolinea lo stesso vice presidente di As.tro: “Da parte di molti consiglieri regionali ho personalmente riscontrato un'ampia disponibilità al dialogo, e li ringrazio per questo”.
 
“È evidente, come ribadito da tutti in Aula, che è ora che lo Stato faccia la sua parte e che metta nero su bianco il riordino del settore, tema su cui domani, 30 novembre, il consiglio direttivo dell'associazione As.tro presenterà ufficialmente la propria proposta. È una decisione che non si può procrastinare”, prosegue Gioacchini.
 
Se, per una malaugurata concatenazione di eventi, il riordino non dovrebbe concretizzarsi, conclude Gioacchini, “il piano B è 'utilizzare' questo anno e mezzo di proroga per apportare dei correttivi alla legge attuale”.
 
Share