Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

SisalPay: DbGlove il vincitore di GoBeyond per tecnologia, innovazione e impatto sociale

  • Scritto da Sara
  • Published in Generale

Roma - GoBeyond, il contest ideato da SisalPay per trasformare idee imprenditoriali in realtà di successo, a margine dell'annuale workshop che si è svolto oggi a Roma, ha svelato il nome del progetto vincitore della prima edizione: è DbGlove di Nicholas Caporusso e Gianluca Lattanzi, ad essere stato selezionato tra 219 idee presentate dagli aspiranti imprenditori.

 

I vincitori si sono aggiudicati un premio di 50mila euro e potranno avvalersi dell'expertise di realtà di eccellenza quali Google, Gruppo Conde' Nast, Rtl 102.5 e di una rete di partner selezionati. "GoBeyond è nato dalla volontà di dare impulso all'innovazione nel nostro Paese - spiega Maurizio Santacroce direttore Payments e Services e membro del Board di Sisal Group - insieme ai nostri partner abbiamo voluto contribuire con una iniziativa concreta alla promozione di un ecosistema che valorizzi e accompagni le idee imprenditoriali, affinchè possano crescere e andare oltre, trasformandosi in aziende di successo".

 

L'ITALIA POSITIVA - “Dai risultati ottenuti in questa prima edizione di GoBeyond emerge una fotografia dell’Italia molto positiva. - ha sottolineato Santacroce - Spirito creativo, voglia di inventare e soprattutto di mettersi in gioco sono peculiarità presenti in molti degli aspiranti imprenditori, a cui spesso però mancano le competenze per emergere. Per questo DbGlove, il progetto selezionato per questa prima edizione del contest, avrà a disposizione non solo un premio economico, ma soprattutto un network di partner che lo affiancheranno nella fase di avvio del progetto. E tutto ciò ci ha portato a decidere di rinnovare il nostro impegno, lanciando GoBeyond 2.0.”

 

INNOVAZIONE AL 1° POSTO - Maria Latella, presidente onorario della commissione valutatrice aggiunge: "I tre progetti finalisti erano tutti validi, ma DbGlove è l'idea che ci ha maggiormente convinti, perchè in grado di di distinguersi per innovazione tecnologica e risponde a un bisogno primario, offrendo un vero cambiamento di vita a persone in condizione di svantaggio".

 

DBGLOVE - Tra le idee innovative proposte, quelle a contenuto tecnologico hanno costituito la parte prevalente. La giovane impresa vincitrice si muove proprio in questa direzione, rapportandosi in modo rivoluzionario a un problema socialmente rilevante, con l’obiettivo di risolverlo in maniera innovativa ed efficace. DbGlove, frutto di un lavoro di ricerca decennale, rientra nella categoria dei “wearable device”. Dotato di una tastiera e un display sensibile al tatto, il guanto viene indossato sulla mano sinistra, si connette via bluetooth a smartphone, tablet e pc, consentendo agli
utenti di scrivere testi e quindi interagire in modo efficace e diretto con gli altri, tramite
appositi sensori. DbGlove supporta sia il noto alfabeto Braille che l’evoluto alfabeto Malossi. La 'lettura' avviene ricevendo piccoli impulsi localizzati nelle aree della mano corrispondenti all'alfabeto, risultando straordinariamente più rapida rispetto ai sistemi tradizionali.


I VINCITORI - “Fare impresa in Italia oggi – spiegano con soddisfazione Nicholas Caporusso e Gianluca Lattanzi, ideatori del progetto vincente – significa abbracciare la sfida del ‘si può fare’, lanciata da SisalPay con questo progetto: credere con coraggio nella forza della propria idea e spesso dover fare i conti con difficoltà strutturali, talvolta difficili da superare. Siamo davvero felici per questo importante traguardo e ringraziamo SisalPay e la giuria per avere creduto nell’innovazione e nella forza del nostro progetto. Questa vittoria, oltre ad essere un motivo di grande soddisfazione per noi, crediamo possa essere uno stimolo per il Sistema Italia e per comprendere quanto la tecnologia possa essere al servizio della collettività, soprattutto qualora intercetti un bisogno oggettivo e risolva un problema reale”.

 

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.