Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Gallotta (Intralot): 'Gamification aumenta entertainment del prodotto gioco'

  • Scritto da Sm
  • Published in Generale

L'intervento di Domenico Gallotta, di Intralot, al workshop su Gaming e gamification organizzato da Gioco News nell'ambito della Social Media Week di Roma.

 

Roma - "Tutto il settore sta osservando la gamification, per aumentare la componente di entertainment del prodotto gioco”. Lo evidenzia Domenico Gallotta (Head of Online Operation Intralot), nel suo intervento al workshop 'Gaming e gamification' organizzato da Gioco News nell'ambito della Social Media Week di Roma. “Dobbiamo cercare di costruire prodotti funzionali ma che mettano i bisogni al centro dell'attenzione. Ci sono giochi come gli scacchi o i Lego che hanno la gamification nel loro Dna. Il gioco delle scommesse sportive ad esempio è fatto di giocatori amatoriali, di studiosi di sistemi, di appassionati di sport. Quindi un mondo variegato e tendente a stimolare una creatività. Sono core drive importanti e per questo il prodotto scommesse funziona bene. La gamification poi stabilisce un rapporto col consumatore tale da creare lui stesso cintenuti per l'azienda. Gli eSport per esempio vedono la community come strumento fondamentale per creare contenuti. Sono gli appassionati che contribuiscono a finanziare gli eventi. La nostra volontà è studiare un percorso di divertimento per i consumatori in cui venga valorizzato il tempo”.

Secondo Gallotta, inoltre, “prodotti che vogliono fare troppa leva sul fattore sorpresa rischiano di non poter assolvere all'obiettivo di avere un prodotto più bilanciato e che faccia sentire 'ingaggiati' in esso. L'obiettivo è avere un prodotto che riesce a declinare tutti i temi della gamification per ogni ciclo del cliente. Bisogna capire che l'attività di gioco deve ingaggiare il cliente attraverso il divertimento piuttosto che in termini di vincita monetaria. Bisogna rendere i nostri prodotti un po' più simili agli scacchi e ai Lego”.

 

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.