skin

Odawa Online e PokerStars, primi a offrire liquidità condivisa in Michigan

29 dicembre 2022 - 10:53

Il Michigan Control Gaming Board lascia la prima autorizzazione per il poker online condiviso e altri operatori potrebbero seguire Odawa e Stars.

Scritto da Gt
Michiganstate.jpeg

L'operatore di gioco del Michigan Odawa Online e il partner della piattaforma The Stars Group (TSG) hanno il permesso di lanciare poker online in liquidità condivisa con gli altri stati che già operano nell’accordo multistato.
Il Michigan Gaming Control Board ha concesso l'approvazione il 20 dicembre e il New Jersey ha concesso a TSG Poker Stars il permesso il 23 dicembre, per il lancio il primo gennaio 2023. I giocatori del Michigan ora, potranno giocare con i players del New Jersey.
"I giocatori di poker del Michigan hanno anticipato con impazienza il lancio del poker su Internet multistato", ha affermato Henry Williams, direttore esecutivo, Mgcb. "Mi congratulo con le Little Traverse Bay Bands of Odawa Indians e TSG Poker Stars per essere il primo operatore e fornitore a cui è stato concesso il permesso di lanciare poker su Internet multistato nel Michigan".

La richiesta, come abbiamo spesso sottolineato, è stata avanzata già nel mese di aprile e Williams ha firmato l'accordo a maggio. Altri membri del  Multi-State Internet Gaming Agreement includono gli stati del Delaware, del New Jersey e del Nevada. L'accordo consente a Odawa Online e TSG (Poker-Stars) di mettere in comune i propri giocatori del Michigan con giocatori delle altre giurisdizioni dell'accordo in cui TSG è autorizzato a operare. Praticamente in tutti gli Stati. 
"Un volume maggiore di players probabilmente si tradurrà in più opzioni di gioco, tavoli più frequenti e premi più grandi ovviamente nei tournament”, ha affermato Williams.

Questi i requisiti ottemperati dai due operatori uniti: 

  • Ottenere l'approvazione Mgcb per qualsiasi novità relativa al poker multigiurisdizionale, inclusi standard di sicurezza tecnica, giochi o modifiche alla piattaforma, sistemi remoti e software.
  • Consentire al personale Mgcb di ispezionare qualsiasi nuovo data center.
  • Licenza di nuovi fornitori, inclusi nuovi fornitori di piattaforme, e registrazione di nuovi fornitori.
  • Licenza di alcuni nuovi dipendenti coinvolti nella conduzione del poker multistato.
  • Qualsiasi operatore con licenza del Michigan può collaborare con un fornitore di piattaforme per offrire poker multigiurisdizionale. L'operatore e il fornitore della piattaforma devono soddisfare i requisiti Mgcb prima che l'agenzia approvi il lancio.

Ora potrebbe arrivare il turno di altri operatori e fornitori di piattaforme che dovrebbero ottenere le approvazioni necessarie per introdurre il poker e offrire giochi multigiurisdizionali. Attualmente, anche MGM Grand Detroit con BetMGM e Grand Traverse Band of Ottawa e Chippewa Indians con World Series of Poker sono fornitori di poker autorizzati nel Michigan, ma non sono autorizzati per il gioco multigiurisdizionale.

 

Altri articoli su

Articoli correlati