skin

Michel Molenaar trionfa al main event The Festival Bratislava

17 ottobre 2022 - 00:33

Si chiude una settimana con decine di eventi di poker, varianti e altre discipline con il successo di Molenaar nel torneo più importante del The Festival.

Scritto da Cesare Antonini
molenaarthefestival.jpeg

Con un finale lunghissimo nella fase 4way e quindi 3way, alla fine il player che partiva in pole position ha vinto il Main Event del The Festival, super torneo da 1.271 entries e 603mila in palio. Di questi soldi al player nordico Michel Molenaar che si era ripreso il comando a tre left, andranno ben 128mila euro e il trofeo della tappa del Banco Casino di Bratislava che ha messo sul piatto oltre 603mila euro.

Ha fatto tutto lui quando i blinds stavano volando a cifre che dai 40x di media sarebbero passati a 30x e con l’ennesimo cambio avrebbero visto soffrire moltissimo gli sta dei players ancora in gioco.

L’ACTION DELLE DUE MANI DECISIVE

Dicevamo che Molenaar ha eliminato l’ottimo Sigurdsson con il miniraise da bottone con A♠8♠ e Leo va all in con Q♣10. ♦

Subito un Asso sul flop col resto del board che non ribalta la situazione e Leo esce con 50.550 euro.

L’heads up non dura tantissimo, anzi, appena due mani anche perché, come dicevamo, la struttura è stata sempre giocabile ma con il salire dei bui, a 200.000/400.000, lo spazio di manovra era sempre più poco. Molenaar ripartiva con una proporzione in chips di quasi 3 a 1 sulla runner up Gerianne Dijkstra, 28 milioni contro 10 milioni.

Nel colpo decisivo limpa da bottone Molenaar con J♥5♥, la giocatrice checka con 7♥4♦.

Flop: 9♠9♦2♥ e i due players fanno check.

Turn: J♣, Gerianne betta 3 milioni su piatto da 800.000. Call di Molenaar.

River: 6♥, Dijkstra, che si era committata da sola, manda tutto per 5,5 milioni, snap call di Michel che ha una top pair col Jack e mette le mani sui 126.650 euro contro i 77.450 euro di seconda moneta.

IL PRIMISSIMO BILANCIO DEL FESTIVAL

Va in archivio una tappa del The Festival pazzesca. Sette giorni, 50 eventi, migliaia di giocatori registrati, 603.725€ di montepremi per il main event e un nuovissimo campione: l'olandese Michel Molenaar, che ha battuto un field di 1.271 entries per rivendicare la vincita più alta di sempre nella storia del poker slovacco, l'ambito trofeo personalizzato e un posto nella storia dell’evento creato, pensato, voluto e diretto dal manager svedese, Martin "Franke" von Zweigbergk.

Per chi ancora non ha partecipato al The Festival vale la pena sottolineare ancora una volta con l’evidenziatore il mood di questo evento: divertimento e intrattenimento. Ma anche tanta tecnica vista la miriade di side event dedicati alle varianti, come l’attesissimo Sviten Special o l’Open Face Chinese (la cui versione High Roller è stata vinta nientemeno che da "Franke".

Oltre al poker, sono stati condotti eventi in varie discipline dei giochi da casinò, inclusi tornei di roulette, blackjack e scommesse sportive, nonché un torneo di biliardo vinto dalla leggenda finlandese del poker high stakes e appassionato di Baileys Ilari Sahamies di cui parliamo in un altro pezzo.

MOLENAAR TRA SORRISI E RECORD

Il Day 2 si è rivelato un affare estenuante per i 16 sopravvissuti: dopo quasi 14 ore di gioco, incluse quasi due ore di zona bolla, l'hanno definita una serata con due tavoli rimasti, Michel Molenaar in testa. In nove ore di gioco nell'ultima giornata, Molenaar ha perso più volte la leadership - è stato l'islandese Leo Sigurdsson a tenere il comando quando si è arrivati al tavolo finale ufficiale a otto mani - ma non ha mai perso la calma, trionfando infine sulla sua connazionale Gerianne Dijkstra.

C’ha stupito per la leggerezza e la serenità, Michel, che in un colpo solo riscuote praticamente tutti i soldi che ha vinto finora in carriera. Ed è giovanissimo. Per lui ottimo momento visto che aveva centrato un cash già in questo festival nel torneo The Hendon Mob ma ad agosto 2022 a Barcellona ha vinto 30mila euro in un 2.200 euro Espt high roller. Torneo che ama visto che si piazzò 14esimo anche ad agosto 2019 prima del Covid-19. Giocatore completo che a settembre 2021 ha sfiorato il Ring Wsop Circuit a Rozvadov dietro a Denis Kumiec e davanti al nostro Giorgio Montebelli.

LE PROSSIME TAPPE

Appuntamento ora a Nottingham per la tappa di febbraio e con lo spoiler di Malta, al Portomaso casino, di cui parleremo nei prossimi giorni.

Altri articoli su

Articoli correlati