skin

Salvatore Caronia (Giochi del Titano): ‘IPS un successo col poker live in grande crescita, altro che rimbalzo’

23 settembre 2022 - 17:24

Il punto del poker live alla Giochi del Titano di San Marino del direttore generale Salvatore Caronia dopo mesi di successi coronati dai record IPS San Marino

Scritto da Cesare Antonini
caroniannuova.jpeg

“Un bilancio assolutamente positivo quello relativo all’Italian Poker Sport di San Marino, per noi e per Euro Rounders. Bene la nuova location ma il poker continua a crescere e più che rimbalzo e crescita, appunto, parlerei di dati consolidati e di un super boom. E noi vogliamo essere ancora protagonisti di questo settore”. Parola di Salvatore Caronia, direttore generale della Giochi del Titano Spa che ha ospitato l’IPS San Marino da 2.346 entries e che è partner ormai da oltre 11 anni di Antony Events ed Euro Rounders di Antony Angeloni, appunto e Lele Sgherza.

Un primo bilancio, si diceva, positivissimo: “È un grande risultato e una bella soddisfazione per noi e per ER visto che non eravamo mai arrivati ad un risultato del genere. Abbiamo anche inaugurato una nuova sede negli spazi dell’ex museo Maranello Rosso, un po’ Ferrari, un po’ sport e un po’ poker, quindi ci siamo direi - sorride Caronia - sono contento perché credo sia stata apprezzata la location e non era facile visto che ha caratteristiche diverse e andava adattata. Ora ci attendiamo anche altre performance in questi spazi grazie ad altri eventi”.

Bocche cucite in Euro Rounders, un piccolo spoiler? “Non possiamo parlare ma a breve avremo un nuovo evento. Stavamo valutando con Euro Rounders e crediamo che per il prossimo ponte festivo potrebbe esserci qualcosa di importante”.

Cosa significa il poker la Giochi del Titano? Intanto è una storia lunghissima giusto? “Torniamo indietro con la memoria al 2011 con il nostro principale partner, Antony Angeloni. Eravamo tutti e due agli albori e oggi possiamo dire di aver centrato grandi successi - ricorda Salvatore Caronia - questa camminata credo sia stato un grande collante per riconoscere la validità dell’organizzatore e delle sue competenze con un entusiasmo che apprezzo molto perché sembra sempre come se fosse il primo evento. Noi, però, non siamo da meno con la nostra struttura, il nostro personale e i nostri servizi. Qualità, affidabilità assoluta e anche flessibilità. Un casinò che abbia questo tipo di flessibilità è difficile da trovare. E proprio questo fattore unito agli altri, ci ha permesso raggiungere questi risultati”.

Caronia ne parla, noi approfondiamo subito il tema: ci spiegate cos’è successo a gennaio 2022, quando doveva giocarsi IPO San Marino da 1 milione di euro garantiti? “Siamo rammaricati di non aver potuto lanciare questo evento ad inizio anno. Il Covid-19 c’ha impedito di portare a termine l’organizzazione di un evento da 1 milione di euro. Eravamo pronti e avevamo tantissime prenotazioni e le decisioni che abbiamo subìto ci hanno tolto la possibilità di centrare un altro successo e ovviamente di fare business e di lavorare. La struttura era già pronta e aveva delle grandi potenzialità in un’altra ala del palazzo della Giochi del Titano. Comunque abbiamo dimostrato di essere pronti anche nei mesi successivi. IPS ha messo sul piatto 661mila euro ma abbiamo fatto eventi anche da 100k 200k garantiti e siamo pronti a fare qualcos’altro”.

I players sono eccitati! Vorrebbero un evento così importante ogni tre mesi: “Io penso che sia fattibile e che potremmo offrire qualcosa del genere. Dobbiamo calibrare bene i calendari ma un programma del genere ha già le condizioni ideali per essere svolto. La sede si presta così come la location. Siamo ormai un bel marchio nel mondo del Gioco e tutti sanno che qui troveranno rispetto delle regole e del cliente. E se i players sono soddisfatti lo siamo anche noi”.

Abbiamo parlato di dati, e chi meglio di uno dei manager che conosce il poker live da sempre può dirci come sta? “Più che rimbalzo e crescita parlerei di super crescita e anche di consolidamento.Il dato consolidato di quest’anno parla già di +38% rispetto ai dati del pre Covid, e per questo parlerei di ottimi risultati. Quando questo dato si mantiene fermo possiamo parlare di qualcosa di più. Dal 30% al 38% non è più un rimbalzo tecnico che dura qualche mese e poi sparisce. Siamo orgogliosi di questo perché è la risultante di tanti anni di attività e di tutto quello che sta tornando indietro. Abbiamo anche la condizione di non poter fare pubblicità ma evidentemente il passaparola ha posizionato ormai San Marino e la Giochi del Titano tra le preferenze dei players ed evidentemente quelli che sono arrivati hanno trovato l’offerta giusta altrimenti non sarebbero rimasti tutti questi mesi”.

Altri articoli su

Articoli correlati