skin

Wpt World Championship, il 600$ Nlh totalizza 2.999 entries, Petroni 23esimo

06 dicembre 2022 - 09:16

Numeri pazzeschi al Wpt World Championship al Wynn Las Vegas con 2.999 entries e prizepool triplicato.

Scritto da Ca
banahanwpt.jpeg

L’attenzione principale è sul main event No Limit Hold’em da 15 milioni di dollari in palio per 10.400 bigliettoni di buy in, la sfida lanciata al main delle World Series of poker. Ma il World Poker Tour World Championship è iniziato al Wynn resort di Las Vegas col botto. E con Fabrizio Petroni che si è piazzato 23esimo su 2.999 entries. Sì, avete letto bene, Il primo torneo in programma della serie che è iniziata il primo e si conclude il 20 dicembre, con un montepremi garantito di 22 milioni di dollari in 23 eventi, era un 500mila dollari garantito con 600 di buy in No Limit Hold’em e ha triplicato il prizepool arrivato a toccare quota $ 1.559.480.

Nella tarda serata di domenica 4 dicembre, l'evento si è concluso con Sean Banahan che si è assicurato il trofeo e il primo premio di $136.220 dopo aver chiuso un deal col secondo. Il vincitore del braccialetto delle World Series of Poker Jesse Lonis ha portato a casa $122,184 come secondo classificato.
Questa vittoria è stata il primo punteggio a sei cifre per Banahan. Prima di questa vittoria, il suo premio più grande è arrivato quando è arrivato secondo in un evento con buy-in da $ 1.100 durante il Wynn Winter Classic del 2021 per $ 80.000. Il residente di Twin Falls, ID, ora ha più di $ 270.000 incassati a suo nome.

Lonis ha centrato il suo sedicesimo tavolo finale e in questo evento ha conquistato 122.184 dollari e ora ha più di $ 2,1 milioni di vincite in carriera. Altri notables che sono arrivati al tavolo finale includono Lunique Petiote (7° – $25.915) e il sei volte vincitore del circuito Wsop La Senghpet (5° – $61.222).
Ma parliamo di Petroni. Stiamo cercando di recuperare il payout ma è uscito 23esimo, come ha dichiarato lui stesso. Peccato perché era ripartito come secondo in chips nel count aggregato dei flight A e B, una posizione privilegiata di ripartenza, non c’è che dire. Tuttavia il field era enorme e deep runnare non è mai semplice. Lui c’è comunque riuscito per poi uscire AK vs AQ con la “dama” dell’avversario uscita al river che l’ha condannato all’uscita. 

Per lui ottime Wsop purtroppo senza acuti se non il primo dei cinque cash che è da 27mila dollari per la decima piazza al Deep Stack Event da 800 dollari No Limit Hold’em. Si trova bene nella Sin City. 

I risultati del tavolo finale:

1 Sean Banahan $ 136.220 
2 Jesse Lonis $ 122.184 
3 Richard Alati $ 84.433  
4 David Chavez $ 82.900  
5 La Sengphet $ 61.222  
6 Jatinder Singh $ 30.307  
7 Lunique Petiote $ 25.915  
8 David Yokoyama $ 22.852  
9 Tommaso Zanot $ 20.227  

 

Altri articoli su

Articoli correlati