Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Conte: 'Guardiamo con fiducia al rilancio del Paese, Adm centrale'

  • Scritto da Redazione

Il premier Giuseppe Conte alla presentazione del Libro blu: "Grazie a Minenna e ai 9.906 dipendenti dell'Agenzia delle dogane e dei monopoli, fondamentale il loro lavoro".

 Roma - È un premier Conte fiducioso e orgoglioso quello intervenuto venerdì 11 settembre alla presentazione del Libro blu 2019 che, nel ringraziare l'Agenzia delle dogane e dei monopoli, a partire dal direttore generale Marcello Minenna fino a tutti i dipendenti, ha detto: "Quella del lockdown è stata per tutti noi una prova ardua, anche dal punto di vista psicologico, ma oggi, continuando a vigilare sulla situazione epidemiologica e a osservare le regole, possiamo con fiducia guardare al rilancio del Paese, più e meglio di altre nazioni. L'Adm, che ha avuto un ruolo determinante in tempi di emergenza sanitaria, sarà fondamentale anche in questa nuova fase per la crescita dell'Italia. E' parte integrante del sistema Paese anche come presidio di sicurezza nazionale".

"In questi mesi difficili - ha detto il premier Conte nel suo intervento rivolgendosi a Minenna e a l'Adm nel suo complesso - avete lavorato con abnegazione e dedizione professionale presso porti, aeroporti e valici terrestri, aiutandoci ad affrontare l'emergenza sanitaria da Covid-19. Vi siete spesi - ha ricordato il presidente del Consiglio dei ministri - per rendere disponidili i dispositivi di protezione individuale necessari, a forze dell'ordine, cittadini, imprese e operatori sanitari. Minenna ha saputo affrontare con intelligenza questo difficile momento, ha avuto un ruolo importante in quanto ha contribuito a una reazione di sistema con le altre strutture dello Stato. Grazie per l'attività svolta di concerto con il ministro Luigi Di Maio, la Farnesina e via via tutte le componenti territoriali del sistema italia".
 
RILANCIO DEL PAESE - Nel suo discorso Conte ha espresso le ambizioni del Governo: "Il nostro obiettivo, a questo punto, non è quello di ripristinare le condizioni di normalità, vogliamo andare oltre e ci candidiamo ad essere sempre più un Paese moderno, sostenibile e inclusivo seppure ci muoviamo ancora in un contesto per certi versi ignoto a livello geopolitico".
 
"Faremo della nostra collocazione geografica - ha detto ancora Conte - un punto di forza. Saremo protagonisti, in quanto al centro del Mediterraneo. Le dogane costituiscono la porta d'accesso primaria per il Paese che vuole essere sempre più competitivo. Per questo - ha annunciato - attravero il piano Resilienza che troveremo il modo di condividere con le forze economiche e sociali del paese, miglioreremo le infrastrutture fisiche e logistiche per competere con i principali player europei e non solo. Porremo in esseere interventi per l'intermodalità dei trasporti e realizzeremo servizi più efficienti per corrieri, spedizionieri e tutti i soggetti che intervengono in ambito doganale. Creeremo un polo strategioco nazionale per le infrastrutturre digitali e zone franche doganali per incoraggiare imprese virtuose insieme ad agevolazioni fiscali".

NOVITÀ NORMATIVE - "Il Dl Semplificazioni approvato ieri - ha detto in conclusione il numero uno dell'esecutivo nazionale - è il primo passo per un contesto favorevole agli invetsimenti e la crescita. Quello dell'Adm sarà sempre un ruolo fondamentale di intelligence per la legalità e la trasparenza, la chiave per governare flussi finanziari nella tutela di un brand a noi tanto caro quale il Made in Italy. I servizi di controllo e monitoraggio che svolge sono decisivi per prevenire illeciti, contraffazioni e contrabbando. All'Adm - ha terminato - rinnovo i sinceri ringraziamenti per il lavoro svoloto e raccolto nel Libro blu in modo puntuale e chiaro. Il Goveno c'è, vi sostiene e vi incoraggia".
Share