Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Serpelloni (Dip. Antidroga): “Sul gioco necessarie linee di indirizzo per la cura delle patologie”

  • Scritto da Vincenzo Giacometti

serpelloniServono “linee di indirizzo comuni a livello nazionale" per riuscire a monitorare il fenomeno del gioco d’azzardo patologico e individuare "una specifica area di lavoro sul gambling all’interno del già esistente Osservatorio nazionale sulle dipendenze". E' questa la posizione espressa dal professor Giovanni Serpelloni, Capo del dipartimento per le politiche antidroga del Ministero per la cooperazione internazionale e l’integrazione, intervenuto alla Camera, in Commissioni Affari sociali, dove è in corso un’indagine conoscitiva sugli aspetti sociali e sanitari della dipendenza dal gioco d’azzardo. Secondo il professore sono necessarie "indagini con strumenti validati" e che siano quindi in grado di produrre "dati confrontabili con le statistiche internazionali".

Curcio (Sapar): "Sviluppo consapevole del gioco da parte di tutti gli operatori"

Acmi, Chionna: "Il proibizionismo alimenta illegalità, sedersi a un tavolo di lavoro comune"

Gioco e criminalità, Cancellieri: "Istituzione di appositi Nuclei della Polizia"

Verona: opuscolo su giochi d'azzardo in distribuzione in farmacie cittadine - (Scarica)

A finanziare questi progetti – come illustra l'agenzia Agipronews - potrebbero essere il prelievo di "una quota fissa semestrale sulle entrate derivanti dal gioco d’azzardo legale, ad esempio con l’1% del pay out (615 milioni di euro) e lo 0,5% sulle quote delle concessioni (50 milioni)" e "un fondo presso la presidenza del Consiglio destinato ad attivare specifici progetti di prevenzione e cura, insieme al ministero della Salute". Una volta consolidato il sistema in ambito nazionale, "tali fondi potranno essere trasferiti direttamente alle regioni e province autonome" per la lotta al gioco patologico.

 

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.