Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Senato, in Aula la richiesta di controlli su riciclaggio e legami gioco-politica

  • Scritto da Anna Maria Rengo

Si è parlato di gioco in Senato, nel corso della seduta di ieri mattina. La senatrice Patrizia Bisinella (Ln-Aut) ha affermato in proposito: “Dovremo quindi verificare anche l'avanzamento per quanto riguarda la lotta al riciclaggio e al gioco d'azzardo che spesso l'accompagna”.

 

Ha fatto eco il senatore Nicola Morra (Movimento Cinque Stelle): “Il Movimento 5 Stelle, già in tre occasioni in Parlamento e con apposite interrogazioni, ha denunciato come occorra velocissimamente maggior chiarezza e trasparenza nel rapporto tra le fondazioni politiche e i loro sponsor, legittimi nella misura in cui, appunto, sono chiari e trasparenti. Lo si è denunciato alla Camera il 29 aprile scorso con il collega Andrea Colletti, il quale, nel corso del dibattito per l'insediamento del Presidente del Consiglio, ha detto che la fondazione VeDrò riceve finanziamenti da aziende importantissime, in cui lo Stato ha quote azionarie rilevanti, come appunto ENI ed ENEL. Lo abbiamo nuovamente fatto al Senato, con il collega Giovanni Endrizzi, il 22 maggio, denunciando i rapporti tra le società del gioco d'azzardo, tra cui Lottomatica e Sisal, e la politica, inclusa la fondazione VeDrò. Lo abbiamo ribadito nuovamente in Senato, in data 30 maggio, con la collega Paola Nugnes, facendo luce sempre su VeDrò, la fondazione di Letta e Alfano, e i vari sponsor economici e politici. Di fronte alle perquisizioni delle ultime ore e alla grande influenza politica di questa fondazione e dei politici che ne fanno parte, chiediamo che il Parlamento non indugi più e che chieda il più rapidamente possibile al Presidente del Consiglio quanto meno di garantire trasparenza, evidenza e solarità, perché sul finanziamento della politica e delle fondazioni i cittadini italiani penso abbiano diritto a sapere come stiano le cose”.

 

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.