Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Regione Lombardia: nominato relatore per legge su gioco, Beccalossi "Bene moratoria"

  • Scritto da Sara

“La moratoria all'apertura di nuove sale destinate alle slot machine o ad altre 'macchinette mangiasoldi' è anche una vittoria di Regione Lombardia, che sta mettendo a punto una legge, già approvata in Giunta e ora al vaglio del Consiglio, per contrastare il gioco d'azzardo incontrollato e sostenere progetti di prevenzione verso il fenomeno della ludopatia”.

Lo ha detto Viviana Beccalossi, assessore al Territorio, Urbanistica e Difesa del suolo di Regione Lombardia, indicata dal presidente Maroni come responsabile per la formulazione di questa legge, commentando la notizia dello stop del Senato all'apertura di nuove sale gioco.

 

SCELTA DEGNA DI PAESE CIVILE - "Un Paese civile - ha proseguito Viviana Beccalossi - non può pensare di far quadrare i conti dello Stato sulle disgrazie e la disperazione dei propri cittadini. Sono sempre di più gli Italiani che si rovinano con slot machine e bene ha fatto il Senato a porre un freno al proliferare di queste realtà”.

LEGGE LOMBARDIA - La legge che nelle prossime settimane sarà approvata in Lombardia prevede azioni socio-sanitarie in tema di ludopatia, interventi sulla prevenzione, restrizioni sulle distanze delle sale gioco da scuole, chiese, luoghi d'aggregazione e anche dai ‘Compro oro’ e controlli rigorosi in materia di sicurezza. “L'abbiamo inviata - ha concluso l'assessore - assieme a una Proposta di legge parlamentare, a tutte le massime cariche dello Stato e ai parlamentari di ogni schieramento eletti in Lombardia e, come dimostra anche il voto odierno, la sensibilità su questo tema sta fortunatamente aumentando”.

ENTRO OTTOBRE LA LEGGE - In Commissione Attività produttive il consigliere Fabio Rolfi (Lega Nord) è stato nominato relatore del provvedimento unico che recepirà le quattro proposte di legge elaborate nei mesi precedenti dalla Giunta regionale e dai gruppi Pd, Lega Nord e Fratelli d’Italia. "L’obiettivo è che Regione Lombardia si doti di una normativa ad hoc entro ottobre".

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.