Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Delega, Totoricevitori: 'Pronti a fare nostra parte, Governo non perda lucidità nella gestione del settore'

  • Scritto da Redazione GiocoNews

"È un lavoro complesso che richiederà qualche sacrificio e molto senso di responsabilità da parte di tutti. I tabaccai ricevitori sono pronti a fare la loro parte ma non sono disposti ad accettare misure che li costringerebbero a un’esistenza ai limiti della sopravvivenza". La dichiarazione arriva dal Sindacato Totoricevitori sportivi di fronte ai ritardi della presentazione del decreto legislativo in materia di giochi pubblici, in attuazione della delega fiscale.

 

Il rischio, secondo Sts, "è la perdita di lucidità nella gestione della materia". Occorre quindi ristabilire il giusto equilibrio tra interesse erariale, tutela della salute e salvaguardia di tutti i soggetti a vario titolo costituenti la filiera di raccolta del gioco legale, come auspicato anche dal sottosegretario all'Economia Pier Paolo Baretta. 

 

I PUNTI CONTROVERSI - "Tanto per fare un esempio, una bozza circolante del decreto prevede, tra i contenuti minimi dei contratti tra concessionario ed esercente, che il legittimo recesso da parte dell’esercente abbia come contropartita l’obbligo di indennizzare (per quale danno?) il concessionario. Improponibile. Su questo e altri punti controversi del provvedimento la replica Sts al Governo è pronta, così come siamo pronti a ribadire le nostre istanze alle commissioni parlamentari che esamineranno a breve il decreto", conclude il Sindacato.

 

Share