Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Modifica a preambolo legge Gap Toscana al voto il 22 maggio

  • Scritto da Redazione

Nella sua prossima seduta il Consiglio della Toscana voterà la modifica al preambolo della legge sul Gap chiesta dal ministero dell'Interno.

 

Passerà all'esame del Consiglio regionale della Toscana nella seduta programmata del 22/23 maggio la proposta di legge n. 270 (Prevenzione della ludopatia. Modifiche alla L.R. 57/2013) d’iniziativa di Stefano Scaramelli, consigliere Pd e presidente della commissione Sanità e welfare.

La proposta ha infatti ricevuto parere referente favorevole dalla Terza Commissione, riunitasi oggi, 15 maggio.

Il testo, intitolato "Prevenzione della ludopatia. Modifiche alla legge regionale n° 57/2013", riformula il punto 3 del preambolo della legge sul Gap, dopo che il ministero dell'Interno ha eccepito che la nuova formulazione del punto 3 del preambolo della legge regionale n° 57/2013, come sostituito dall'articolo 2, comma 2 della legge regionale n° 4 2018, attribuirebbe alla potestà generale una 'generica competenza in materia di prevenzione e contrasto del gioco d'azzardo patologico suscettibile di determinare un'interferenza regionale rispetto alla potestà esclusiva statale in materia di ordine pubblico e sicurezza.

 

Secondo la proposta, quindi, il punto 3 del preambolo della legge sul Gap del 2013 è sostituito dal seguente: "La Corte Costituzionale con le sentenze 10 novembre 2011 n° 300 e 11 maggio 2017 n° 108, ha riconosciuto alle Regioni la possibilità di legiferare in materia di regolamentazione dei giochi leciti, al fine di tutelare categorie di persone socialmente a rischio e per la prevenzione della ludopatia".
 
Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.