Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Consiglio Piemonte approva Omnibus, le norme sul gioco

  • Scritto da Redazione

Il Consiglio del Piemonte approva Omnibus, nuove tempistiche di adeguamento per esercenti che non rispettano distanziometro della legge sul gioco per fatti successivi al 2016.

Nella seduta di oggi, 4 dicembre, il consiglio regionale del Piemonte ha approvato a maggioranza il testo dell’Omnibus, che si compone di oltre centodieci articoli e interviene su numerose materie fra cui la ricollocazione delle sale o i locali pubblici con apparecchi da gioco che si trovino a non rispettare le distanze dai luoghi sensibili (chiese, scuole, banche, ospedali) per fatti successivi all’approvazione della legge 9/2016.

 

Viene previsto, quindi, un tempo di quattro anni per gli esercenti di slot machine e di otto anni per i titolari di sale gioco o di licenza per l’esercizio delle scommesse, a partire da quando il fatto si è verificato, per rimettersi in regola.

 

La norma ha incassato la forte contrarietà degli operatori del settore e dei sindacati, che hanno chiesto un confronto con la Regione dopo la bocciatura degli emendamenti di Andrea Tronzano (FI) e Luca Cassiani (Pd) che chiedevano di bloccare la retroattività della normativa, di rivedere il distanziometro, omogeneizzare gli orari di esercizio degli apparecchi.
.
 
L’obiettivo dell'Omnibus è attualizzare le disposizioni regionali, senza introdurre nuove spese per il bilancio, e renderle coerenti con le norme nazionali di settore tenendo conto di ulteriori esigenze sopravvenute. 
 
Il testo finale è anche il risultato di diversi emendamenti approvati, tra i circa trecento presentati da tutti i gruppi consiliari, distribuiti tra le varie materie del provvedimento.
 
Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.