Logo

Manovra, gli emendamenti sul gioco segnalati

La commissione Bilancio esamina gli emendamenti alla Manovra: solo due quelli sul gioco segnalati.

Solo soltanto due, gli emendamenti sul gioco che direttamente si riferiscono ai comma di riferimento segnalati in commissione Bilancio in Senato, sta esaminando in sede referente il disegno di legge di bilancio per il prossimo anno. La segnalazione è una prassi comune, quando la mole degli emendamenti è elevatissima, come in questo caso, e quando i tempi sono stretti, visto che il testo sarebbe dovuto approdare in Aula domani 18 dicembre, ma i tempi della commissione si sono allungati, principalmente in attesa di risposte da Bruxelles, e dunque la seduta di oggi 17 dicembre è stata sconvocata.

LE AWPR - Il primo è quello del senatore M5S Giovanni Endrizzi e chiede che, "ferma restando la riduzione del numero dei nulla osta di esercizio" delle new slot, prevista dalla cosiddetta "manovrina" dell'aprile 2017, "gli apparecchi che consentono il gioco pubblico da ambiente remoto non possono presentare parametri di funzionamento superiori ai limiti previsti per gli apparecchi attualmente in esercizio".

LE PROROGHE - Il secondo è invece a firma del senatore del Pd Franco Mirabelli e chiede di sopprimere i commi da 646 a 649, ossia quelli, frutto di un emendamento del governo apoprovato alla Camera, che prevedono la proroga delle concessioni di scommesse, bingo e SuperEnalotto e il rinvio dell'arrivo delle Awp da remoto. 

A questi sono da aggiungere altri emendamenti di Leu e di FdI che chiedono l'aumento del Preu per finanziare alcuni interventi di diversa natura, come l'editoria, la videosorveglianza nei pronto soccorso, la scuola, il ciclo di vita e i servizi.

© Copyright 2017 GiocoNews.it powered by GNMedia s.r.l. P.iva 01419700552. Tutti i diritti riservati.